Città nobile e antichissima, Ravenna comprende nella sua provincia anche una lunga e apprezzata linea costiera che con giusto merito è considerata una delle mete turistiche più amate di tutto l'Adriatico e dell'Italia intera, anche perchè comprende località come Cervia e Milano Marittima, conosciutissime e apprezzate soprattutto dai più giovani per la movida e la vita notturna. Alle spalle, o meglio "mixata", a queste località vacanziere estive per antonomasia esiste però anche una natura bellissima e poco conosciuta che non ha nulla da invidiare a quelle racchiuse nei parchi nazionali più famosi d'Italia. Si tratta delle pinete e delle saline che per la loro ricchezza ecologica e la loro unicità naturalistica sono state da tempo inserite nelle aree protette dal Parco Regionale del Delta del Po dell'Emilia-Romagna.
Sono queste infatti località considerate tra le più produttive e ricche in biodiversità di tutta la penisola e proprio per questo sono quindi state inserite nel contesto di una Riserva che possiede la più vasta estensione di zone umide protette d'Italia. All'interno del Parco si trova e, soprattutto, si visita un territorio davvero pieno di ambienti naturali molto ben preservati che ospitano centinaia di specie vegetali e animali, sopra e sotto l'acqua. Non per nulla il Parco del Delta del Po dell'Emilia-Romagna copre, nel suo complesso, una superficie complessiva di oltre 52mila ettari di aree protette.

Allo stesso tempo parco terrestre, parco fluviale e parco costiero, la Riserva romagnola racchiude un territorio molto connotato dall'elemento acqua. E proprio il rapporto instabile tra acqua e terra - il loro sempre precario equilibrio, che nel Delta del Po ha determinato un paesaggio così mutevole in cui boschi, pinete e foreste allagate si alternano a zone umide interne d'acqua dolce o salate - dà vita in questa zona della provincia di Ravenna a un ecosistema davvero unico. Del quale fanno parte ad esempio la Pineta San Vitale e la Pineta Marina di Ravenna, ma anche la zona unica delle Saline di Cervia e i dintorni di Sant'Alberto. Verdeggiante e fiittissima la pineta ravennate è accogliente per gli appassionati di vita e di sport all'aria aperta in inverno come d'estate. In ogni stagione infatti chi ama passeggiare, pedalare o fare movimento, qui si trova immerso in un'atmosfera di grande suggestione e trova a sua disposizione una ramificata rete di comodi percorsi l'attraversano e lungo i quali è possibile organizzare escursioni complicate così come passeggiate rilassanti. La secolare salina di Cervia poi è un habitat naturalistico davvero unico e interessante. Una passeggiata tra questi particolari luoghi del cosiddetto "oro bianco" - per secoli infatti il sale è stata la principale risorsa economica dei popoli della zona - è divertente e istruttiva per tutti.

E per gli sportivi veri non manca una chicca speciale: sul sito del Parco (http://www.parcodeltapo.com/) si trovano e sono tranquillamente scaricabili da ogni computer percorsi e itinerari per cicloturisti completi di mappe e tracciati GPS di ultima generazione da utilizzare con un mininavigatore o su un telefono cellulare di ultima generazione.

Per saperne di più

www.parcodeltapo.it
www.turismo.ravenna.it
WWW.ravennaintorno.provincia.ra.it
www.comune.ravenna.it
www.ravennablu.it
www.emiliaromagnaturismo.it

FOTO: le foto sono gentilmente concesse da www.emiliaromagnaturismo.it.