Se i mosaici bizantini rappresentano il fiore all'occhiello di Ravenna, questo non vuol dire che la tradizione della loro realizzazione si sia persa con il lento scorrere dei secoli, anzi: sono tante le botteghe artigiane che portano avanti ancora oggi la nobile e paziente arte del mosaico. Un bel vantaggio per il turista, che dopo aver visitato la città non solo avrà con sè per sempre il ricordo di straordinari capolavori, ma potrà addirittura portarsi a casa un oggetto creato nel rispetto di un'antica, raffinata tecnica. Di più: volendo, potrà addirittura frequentare un mini corso di mosaico studiato appunto per i turisti: le lezioni si tengono d'estate e si svolgono al Centro Internazionale Studi e Insegnamento del Mosaico. Altra punta di diamante dell'artigianato ravennate è il ricamo bizantino, cioè la riproduzione su stoffa, attraverso il ricamo, dei disegni degli antichi mosaici o di quelli che ornano i marmi e i bassorilievi delle basiliche. Un'arte straordinaria e preziosa della quale per secoli le uniche depositarie sono state le suore dei conventi di clausura.

Ma non si può parlare dell'artigianato tipico di Ravenna e della sua provincia senza ricordare una tradizione che è un po' il simbolo stesso di questa terra: la tela stampata. Bellissima da vedere e da sempre utilizzata per la realizzazione di asciugamani, tovaglie e asciugapiatti destinati ai corredi più prestigiosi, la tela stampata ha il suo primo pregio proprio nel tessuto, che deve essere lino o, in alternativa, un cotone molto robusto e di ottima qualità. La stoffa viene poi decorata a mano con degli stampi particolari.
Oggi, si possono trovare capi in tela stampata in molto colori diversi, dal blu al verde e al giallo, ma se si vuole qualcosa di veramente classico bisogna puntare sull'inconfondibile, tradizionalissimo, color ruggine, una tinta speciale che si ricava da una pasta a base di ossido di ferro.

Per saperne di più

www.turismo.ravenna.it
www.ravennamosaici.it

Centro Internazionale Studi e Insegnamento del Mosaico
Tel. 0544.450345
mosaico@racine.ra.it