Apri motore di ricerca

Dettaglio ricetta

Segnala
[ X ]
Segnala

Inserendo l'indirizzo email al quale vuoi segnalare questa pagina



Inserendo il tuo indirizzo email riceverai una copia del link che vuoi segnalare




Ravioli di carne alla genovese con il tocco

Ravioli di carne alla genovese con il tocco
Difficoltà
Difficile
Preparazione
Cottura
Dose per
4
Spesa
Costosa
  • Commenti: 0
  • Media 0/10
    Voti: 0

    Vota anche tu

  • Categoria: Primi

Ingredienti

Per la pasta
  • 500 g di farina “00”
  • 1 uovo
  • sale
Per il ripieno
  • 250 g di punta di petto di vitello
  • 100 g di polpa di vitella
  • 100 g di polpa magra di vitello a pezzetti
  • 100 g di animelle
  • 100 g di cervella
  • 2 mazzi di borragine
  • 1 ciuffetto di maggiorana
  • 1 spicchio di aglio
  • 4 uova
  • 200 g di parmigiano grattugiato
  • sale e pepe

 

Per il tocco
  • 500 g di matamà di bovino
  • 2 carote
  • 1 costa di sedano
  • 1 cipolla
  • 1 rametto di prezzemolo
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 foglia di alloro
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • 3 chiodi di garofano
  • noce moscata
  • 20 g di pinoli
  • 2 cucchiai di farina “00”
  • brodo di carne
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe

Preparazione

Per il tocco, in una casseruola rosolate il matamà intero, le carote tagliate a rondelle, il sedano a lamelle e la cipolla con un filo d'olio per qualche minuto a fuoco dolce. Sgocciolate le verdure con un mestolo forato e tritatele finemente insieme al prezzemolo, al rosmarino e all'aglio spellato. Versate il trito nella casseruola del matamà e aggiungete l'alloro. Irrorate con il vino e fatelo evaporare. Unite i chiodi di garofano, una grattugiata di noce moscata, i pinoli, precedentemente tostati e pestati nel mortaio. Cuocete per circa 15 minuti.

Nel frattempo, fate tostare la farina in un padellino antiaderente, quindi versatela nella casseruola del sugo e mescolate. Versate brodo caldo sufficiente a coprire la carne, regolate di sale e insaporite con il pepe. Cuocete per 2 ore a fuoco dolcissimo, mescolando di tanto in tanto.

Nel frattempo, preparate la pasta, lavorando la farina con l'uovo, pochissima acqua tiepida e un pizzico di sale fino a ottenere un composto omogeneo. Formate una palla e lasciatela riposare a temperatura ambiente per almeno 30 minuti avvolta in pellicola da cucina.

Mentre la pasta riposa, preparate il ripieno. Lavate la borragine, lessatela, scolatela e strizzatela. Bollite la punta di petto e la poppa per circa 1 ora. In una casseruola rosolate il magro di vitello con un filo di olio. In una casseruola a parte fate soffriggere le animelle e la cervella con un filo di olio. Tritate insieme carni e frattaglie. Aggiungete la borragine, la maggiorana e l'aglio tritati finemente. Unite le uova, il grana, il sale e il pepe. Mescolate con cura finché gli ingredienti non saranno amalgamati.

Stendete l'impasto in una sfoglia sottile. Distribuite il ripieno a mucchietti ben distanziati su metà pasta. Chiudete la sfoglia e sigillate bene i bordi. Esercitate una leggera pressione con il matterello a forma di raviolo (zembetto) quindi tagliate i ravioli con la rotella dentellata. Lasciateli riposare ben distanziati per 10 minuti su un telo o su carta da forno infarinati coperti con un telo.
Lessate i ravioli in abbondante acqua bollente salata, conditeli con il sugo preparato e, a piacere, spolverizzate di parmigiano.


Curiosità
Per «tocco» s'intende un sugo con cui si condiscono le pastasciutte e altre vivande.

Lo chef consiglia

Il sugo necessita di una cottura prolungata ed è per questo che deve avvenire a fuoco molto dolce, mescolando spesso. In caso contrario rischia di attaccarsi al fondo della casseruola, bruciandosi e alterando, di conseguenza, il sapore della preparazione.

Da bere...

Ormeasco di Pornassio

Commenti degli utenti (0)

Devi effettuare il login per poter lasciare commenti. » Accedi

Trova ricetta

Cerca
Es. primi, salmone, dolci tipici

Ricette Regionali

Ultime ricette

Altre ricette

Inviaci la tua ricetta
www.izikitchen.it