Apri motore di ricerca

Egadi: l'ombelico del Mediterraneo

L'arcipelago delle isole Egadi, assieme alle vicine isole dello Stagnone, si trova al centro del Mar Mediterraneo, davanti all'estremità occidentale della Sicilia, e proprio per questa sua posizione privilegiata ha sempre rappresentato un importante crocevia, un nodo strategico di grande importanza economica oltre che militare.
Non per niente, in passato, sulle colline di Favignana, di Levanzo e di Marettimo, le tre isole maggiori delle Egadi (ci sono anche Formica e Maraone oltre a una quantità di scogli e faraglioni), si erigevano torri di avvistamento strategicamente determinanti per la difesa dell'intera Trinacria, e le risorse naturali delle tre isole fornivano merci essenziali per la collettività della provincia di Trapani: se ne ricavava infatti tufo per le costruzioni e le fortificazioni sulla terraferma, pesce per l'alimentazione e legname.

Mare e tradizioni

Oggi le Egadi, pur mantenendo saldamente un ruolo leader nel settore della pesca, e in particolare della pesca al tonno, hanno conquistato una posizione in primo piano soprattutto come meta turistica d'eccellenza: un paradiso da ritrovare perfetto per gli amanti del diving, della natura, delle tradizioni che non tramontano e di una cucina capace di regalare sapori e profumi antichi e di trasformarsi in vere emozioni per il palato.

Spiagge, calette e ospitalità

Tanti i richiami irresistibili per chi decide di trascorrere una vacanza alle Egadi: le spiagge dorate, le calette rocciose, le aree archeologiche e la vivacità animata della piazza di Favignana; le piante rare, il mare color cobalto e l'ospitalità semplice e cordiale della gente di Marettimo; le grotte e le coste alte di quel balcone sul mare che è Levanzo, la più piccola delle Egadi.

Da non perdere

Molte le cose da non perdere quando si va alla scoperta delle Egadi. Per esempio un tutto nelle acque trasparenti della Cala del Bue Marino a Favignana, un'immersione a Punta Marsala e alla Secca del Toro, il periplo di Marettimo in barca per vedere la Grotta del toro, la Grotta della Pipa, la Grotta Perciata e la Grotta del Presepio. E, ancora, un'escursione da Levanzo per visitare la Grotta del Genovese, sulle cui pareti si trovano pitture del paleolitico e del neolitico.

Per saperne di più

www.egadi.com
www.provincia.trapani.it
www.trapaniturismo.it

Patrizia Ribuoli
[ Chiudi ]
Richiesta di autenticazione
[ X ]
Richiesta di autenticazione

Inserisci nome utente e password per autenticarti.



Non sei registrato? Clicca qui »

Recupera password Clicca qui »