Piccolo Lago

Consigliato da Raspelli
28921 - Verbania (VB) Piemonte
Via Turati , 87
Distanza dal centro: 7,23 Km
Telefono:
0323.586792
Fax:
0323.586791
Mail
info@piccololago.it
Web
www.piccololago.it

Descrizione

Fantasia ma anche concretezza; ricerca estetica ma anche solidità di sapori; creatività ma anche piedi ben fermi per una gastronomia, per una cucina di struttura, di gusto, di buon gusto. Piatti importanti (e costosi) ma che uniscono eleganza ed equilibrio; carni e pesci, paste e risi, dolci e formaggi che vi prenderanno per la gola grazie ad uno chef che è entrato tra i grandi e che ha al suo fianco una famiglia, professionale e professionista come lui.
È un gioiello questo Piccolo Lago ed il nome dell'insegna è quanto mai appropriato: siete a Verbania, capoluogo di provincia e gemma del e sul lago Maggiore, ma la località di Fondotoce è più precisamente sul piccolo lago di Mergozzo.
Se arrivate da Nord, dalla "mia" Ossola, avrete attraversato Mergozzo, ne sarete usciti da pochi minuti ed avrete trovato il Piccolo Lago sulla vostra destra. Se arrivate da sud, da Milano, Novara, Borgomanero... avrete oltrepassato, sulla vostra sinistra, il Parco della Resistenza ed il mausoleo che ricorda le 42 vite falciate dai nazi fascisti.
Ecco sulla vostra sinistra questa elegante struttura che ricorda un poco uno chalet: potrete lasciare la vostra auto sulla destra, davanti alla struttura un tempo albergo oggi solo abitazione del personale, e parcheggiare lí, accanto all'ombra di una grande alta spalliera tutta a kiwi.
Attraversata la strada ecco il piccolo elegante ingresso e poi un ristorante meraviglioso, affascinante, unico: il cristallo incornicia la grande cantina del giorno; il cristallo inguaina la cucina a vista e il raffinato piccolo tavolo dove mangiare proprio davanti ai fornelli.
Marco Sacco è il re della cucina; in sala, accanto alla figlia, il coordinamento della moglie e per voi la felicità anche estetica di mangiare, giorno e sera, in questi angoli protesi sul Cusio, quasi fossero quelli di una nave.
Creatività ma anche tradizione; fantasia ma anche piatti sapori e prodotti tipici di questo territorio, a cominciare ad esempio dai formaggi che vedrete allineati ad un passo dai fornelli: i grandi prodotti del già citato Renzo Pennati e della sua Formazza Agricola sono affiancati dai Bettelmatt migliori e dai gioielli (di tutto il Piemonte e non solo) stagionati dai Castagna di Ornavasso.
Si parte con il leccornioso pre antipasto, magari del prosciutto crudo di cosce stagionate in Val Vigezzo (ricordatevi che in tutta l'Ossola gli allevatori di maiali sono pochissimi. Due per tutti: uno dei papà del Bettelmatt, Massimo Bernardini, e il giovane chef dell'ottimo Edelweiss, Ugo Facciola, entrambi di Viceno di Crodo).
E poi il lavarello in carpione, il fritto di lago, la terrina di fegato grasso, l'accostamento tra tonno e vitellone fassone, l'hamburger d'acqua, l'originale carbonara, gli gnocchi di ricotta di capra, il trancio di ombrina, il coniglio al Crodino, l'agnello, la ghiotta piccola pasticceria, l'accostamento di pesche amaretti frutti della Passione,anguria...
Unico grande neo: far trovare al cliente che si é alzato dal suo posto, il tovagliolo ricomposto!!! Menù degustazione tra gli 80 ed i 140 euro. Alla carta 120-130.
 

L'opinione degli utenti

Condividi la tua opinione!

Contatta il negozio

Contatta il negozio

Con l’inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati