Ristorante Antiche Volte

12045 - Fossano (CN) Piemonte
Via G. Negri, 20
Distanza dal centro: 0,20 Km
Telefono:
0172.666666
Fax:
0172.666699
Referente
David Tomatis
Mail
antichevolte@palazzorighini.it
Web
www.palazzorighini.it

Descrizione

Voto: 15,5/20
Il voto è stato personalmente espresso dal Sig. Edoardo Raspelli, in seguito ad una visita presso la presente struttura.

Aveva preso in gestione il suo precedente ristorante e lo aveva riportato
alla grandezza di un tempo; aveva messo al suo fianco la sua compagna della scuola alberghiera ed un manipolo di ragazzi e per qualche anno ha mandato avanti nel cuore del Piemonte un rinnovato antro della gola.
Il miracolo lo aveva fatto Flavio Ghigo, ai fornelli, che, con la dolce Romina Barale in sala, era riuscito a riportare agli splendori di una volta l’antico Due Palme di Centallo. Laggiù, in quel delizioso intatto integro angolino di antico Piemonte, si era ritornati a gustare quel meraviglioso risotto al fondo bruno che, nella sua solare semplicità e suntuosità, è una delle cose più buone che abbia mai mangiato in vita mia. Oggi Romina ha lasciato i tavoli per le pratiche d’ufficio della Coldiretti di Cuneo (che fa scoprire agli italiani con le sue accorte PR, tra Tv e carta stampata, il mare di leccornie che ci sono nella Provincia Granda) e Flavio Ghigo si è buttato in una nuova avventura, in una scommessa.
Siete in un vero e proprio antro della gola. Oggi c’è già il centro congressi, tra poco sarà pronto l’albergo: per tutti, congressisti ed ospiti, più per chi vorrà venire nel centro di Fossano, dalle 7 del mattino all’1 di notte il lounge bar del piano terra presenta la pasticceria appena sfornata (con Ghigo ci sono tre pasticceri), poi i piattini preparati dagli chef (sono in 10, patron compreso).
Nel singolare ristorante sotterraneo, troverete una cucina squillante, fresca, invitante, legata al Piemonte ma con deviazioni e curiosità sempre marchiate, comunque, dal gusto, dal buon gusto, dalla ricerca dei sapori integri. Prima, però, gustatevi il posto, questa meraviglia di centro cittadino, non del tutto conosciuto come dovrebbe fuori dal Piemonte.
Rispettando le zone di traffico limitato, gustatevi il passeggiare sotto i bassi antichi portici per poi sbucare nell’incanto della grande piazza dove troneggia il fiabesco castello degli Acaja.
Nella piazza sgombra di macchine rimarrete a bocca aperta, soprattutto la sera, davanti ai due splendidi torrioni ed alla mole medioevale messa in risalto al meglio con tanta luce di fari.
“Quant’è bella questa nostra Italia” pronuncerete commossi. E siccome il cuore è vicino allo stomaco poi fate un passo ed arrivate a questo altrettanto antico palazzo, ancora avviluppato dai lavori in corso. Si scende nel suggestivo salone dalle basse voltine di mattoni e dal lussuoso parquet per assaporare un pasto che può cominciare con la cortese offerta di gamberi crudi e fettine di prosciutto spagnolo e con il cardo in fonduta. E poi: uovo con crema di carciofo e Casastelmagno, tartare di gamberi, guazzetto di seppioline, risotto al fondo bruno, zuppetta di porri e lumache, gamberi in crosta di tagliatelle, finanziera e cervella, sorbetti e gelati, piccola pasticceria. Servizio ottimo con qualche ingenuità (non avevo mai visto, lasciato il tovagliolo al mio fianco per andare alla toilette, ritrovarmelo rimodellato sul piatto), e numeri di telefono e fax casuali ma… curiosi. Alla carta 65-75 euro: da andarci subito!!!
 

Caratteristiche

Ambiente

  • Elegante

Cucina

  • Casalinga
  • Regionale

Giorno di Chiusura

  • Mai

Metodi di Pagamento

  • Bancomat
  • Carta di Credito
  • Contanti

Prezzo

  • Prezzo Medio alla Carta 50,00

L'opinione degli utenti

Condividi la tua opinione!

Contatta il negozio

Contatta il negozio

Con l’inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati