Sardenaria
  • Difficoltà: Media
  • Preparazione:
  • Cottura:
  • Dosi per: 4 persone
  • Spesa: Media
  • Commenti: 0
  • Voto:
  • Categoria:

Ingredienti

Per la pasta
  • 290 g di farina
  • 40 g tazza di maizena
  • ½ panetto lievito di birra
  • una tazza scarsa di latte tiepido
  • 70 g di olio extravergine d’oliva
  • un cucchiaino sale

Per il sugo
  • pelati
  • una cipolla tritata sottile
  • 2 acciughe
  • origano
  • capperi tritati
  • sale
Per la copertura
  • olive nere taggiasche
  • origano
  • timo e maggiorana
  • capperi dissalati
  • 4 spicchi d’aglio vestiti

Preparazione

Mettere in una coppa la farina, la maizena, l'olio e il lievito disciolto in mezzo bicchiere di latte tiepido. Aggiungere il sale dopo aver dato una prima mescolata. Lavorare gli ingredienti, fino a ottenere un impasto omogeneo, morbido e appiccicoso. Stendere la pasta in una teglia unta e metterla in un posto caldo a lievitare. Intanto preparare un sugo piuttosto liquido: far soffriggere la cipolla finemente tritata.
Quando sarà dorata aggiungere le acciughe, i capperi e, infine, i pelati tritati. Allungare il sugo con un po' d'acqua e lasciarlo cuocere. Insaporire con abbondante origano. Quando l'acqua si sarà consumata il sugo è pronto.
Dopo un paio d'ore di lievitazione della massa, facendo attenzione a non farla sgonfiare, distribuire un velo di sugo sulla superficie della pizza e aggiungere olive e capperi a piacere, insieme agli spicchi d'aglio non sbucciati e, se preferite, a un paio di acciughe spezzettate. Fare scendere a pioggia un tritato di origano, timo e maggiorana e infornate a 220°C, per circa 20 minuti. Servire calda, innaffiata con un filo d'olio crudo.

L'opinione degli utenti


Condividi la tua opinione!