Riso primitivo all'arancio con crema vellutata e granella di Pistacchio di Bronte
  • Difficoltà: Media
  • Preparazione:
  • Cottura:
  • Dosi per: 4 persone
  • Spesa: Costosa
  • Commenti: 0
  • Voto:
  • Categoria:

Ingredienti

  • 360 g di Riso Carnaroli
  • 3/4 di cipolla dorata media grandezza
  • 2 peperoncini piccanti 4 arance mature
  • 100 g di burro (crema di latte)
  • 4 pizzichi o 6 cucchiai da minestra di parmigiano reggiano grattugiato di 2 anni
  • 3 cucchiaini di miele di acacia
  • sale q.b.
  • 200 ml di latte intero Alta qualità
  • vino bianco di struttura o prosecco di Valdobbiadene
  • 1/2 cucchiaino da caffè di zucchero
  • 1 cucchiaio di panna fresca liquida per la crema
  • 4 cucchiaini colmi di crema di pistacchio
  • 1,5lt di brodo vegetale (carote, sedano, cipolla…)
  • 100 ml di olio extra vergine dop Blend Toscano
  • 20 pistacchi naturali pelati di Bronte
     

Preparazione

Tagliare media finezza la cipolla dorata metterla in una casseruola antiaderente, mettervi tutto l'olio extra vergine e i 2 peperoncini frantumati. Fate dorare e salate il soffritto.
Aggiungete il riso carnaroli e tostate lievemente, sfumate con il vino bianco (1 bicchiere da ml 200). Ritirato il vino, cominciate ad aggiungere delicatamente il brodo vegetale caldo senza mai superare il livello superiore del riso. Continuate così per 7 minuti (metà cottura).

Spremete tre arance con lo spremi agrumi e aggiungetene circa 1/3 al risotto a metà cottura assieme a 1 cucchiaino e mezzo di miele. Avrete avuto cura a suo tempo di toglier un bicchiere di brodo vegetale che sarà già freddo. In terrina di coccio mettete la crema di pistacchio e cercate di amalgamarla con il brodo freddo sino ad ottenere, versandovi anche la panna, una crema di media densità aggiungete lo zucchero e aggiustate di sale. Girate e saltate e ammollate il riso mentre fate questa operazione. Aggiungete al riso non ancora del tutto cotto il latte e fate ritirare. A questo punto versatevi il rimanente arancio spremuto e il miele continuando la cottura.

A cottura ultimata, circa 15 minuti, incorporatevi tutto il burro a fuoco spento e il parmigiano grattugiato e mantecate con cura aggiustate di sale. Avrete fatto l'arancia rimasta a fette intere e poi divise in parti uguali a metà. I pistacchi devono essere stati sminuzzati a granella.

Servite sul piatto di portata guarnendo i lati con le mezze fette di arancia e con un cucchiaio fate delle strisce di vellutata di pistacchio sopra il riso spizzicando di granella il piatto e il risotto.
 

L'opinione degli utenti


Condividi la tua opinione!

Trova ricetta

Cerca
Es. primi, salmone, dolci tipici

Segnala questa ricetta ad un amico

Invia questa pagina ad un amico

Inserisci i dati del destinatario

*

Inserisci i tuoi dati

*