Guida turistica: Trieste

Le Guide Turistiche di OriginalITALY

Introduzione

Trieste è un territorio di confine, con un occhio al mare Adriatico e l’altro all’aspro promontorio carsico. Trieste è, in altre parole, una città che abbraccia il mare, anzi lo accoglie in casa, e offre al visitatore quelle atmosfere suggestive d’oltralpe.
Le particolarità di Trieste cominciano da Piazza dell’Unità, una tra le piazze più ampie al mondo che si affacciano sull’acqua salata. Ma tutta la bellezza della città nasce da mille aspetti: il suo spirito neoclassico, che si legge chiaramente nella tendenza dei palazzi, il liberty, eclettico e barocco, l’archeologia dell’impero romano, che qui ebbe tanta parte, gli edifici del Settecento e di evidente ispirazione asburgica, appena oltre confine.
Trieste è una città cosmopolita. La sua natura di territorio di confine è stata per lei croce e delizia. Ha incrociato culture e religioni, mischiato spiriti del nord e del sud del mondo, ha avvicinato l’est e l’ovest dell’Europa. Tutto questo patrimonio culturale e antropologico è diventato alimento per opere di rilievo internazionale.
L’incrocio di religioni è palpabile da chiunque arrivi in città, dove da secoli trovano ospitalità, tra le altre, la chiesa greco-ortodossa e quella serbo-ortodossa, la sinagoga, la chiesa evangelica luterana e quella elvetica, la più antica della città.
Lo stile e lo spirito triestino si legge in particolare in una filosofia di vita di cui i Caffè sono fortemente rappresentativi. Non vi sveliamo nulla, vi invitiamo però a visitarne più d’uno, a fermarvi in compagnia o da soli, magari con un bel libro, e sorseggiare un buon caffè ad un tavolo che si affaccia alla via principale.
Questo è lo spirito di Trieste. A voi il piacere di viverlo.
Da non perdere il patrimonio naturalistico che la città offre. Citiamo a riguardo la costiera delle bianche falesie, con le sue piccole baie, i castelli di Miramare e Duino, il promontorio carsico, con aspetti naturalistici particolarissimi tra cui la Grotta Gigante, la cavità turistica più grande al mondo. Degne di nota sono anche le Riserve Naturali come quella marina di Miramare, quella delle falesie di Duino, della Val Rosandra, dei monti Lanaro e Orsario.

 

Luoghi e Itinerari

Grotta Gigante

Trieste
La città di Trieste e il suo hinterland sono note al mondo per via delle meraviglie che il carsismo ha creato. Il carsismo è un fenomeno che nasce dall’interazione di acque e rocci…

Continua ›

Castello di Miramare

Trieste
Il Castello di Miramare è circondato da un parco lussureggiante. La sua bellezza colpì profondamente Massimiliano d'Asburgo che qui provò a realizzare il suo rifugio d&r…

Continua ›

Castello di Duino

Trieste
Il Castello di Duino, le cui origini risalgono al periodo romano, sorge su uno sperone roccioso a precipizio sul mare. Dal 2003 è aperto al pubblico e offre un percorso che si snoda lungo stanz…

Continua ›

Basilica di San Silvestro a Trieste

Trieste
Interessante è la piccola Basilica di San Silvestro a Trieste, accanto alla più grande chiesa di Santa Maria Maggiore. La basilica di San Silvestro è tra i luoghi di culto pi&ugra…

Continua ›

Arte e Cultura

Medioevo a Trieste

Trieste
San Giusto torna alle proprie origini. Il castello che, con l'omonima Basilica domina la città di Trieste e che di Trieste è simbolo, in questi anni è stato oggetto di un radicale intervento di restau…

Continua ›

Cattedrale di San Giusto

Trieste
La Cattedrale di San Giusto, così come oggi la conosciamo, sorge sui resti di una basilica paleocristiana a tre navate, con il presbiterio absidato e il pavimento a mosaico. Nel corso dei secol…

Continua ›

Piazza Unità d’Italia a Trieste

Trieste
Piazza Unità d’Italia a Trieste rappresenta bene la storia di una città che, sotto la casa d'Asburgo, fu centro degli affari del regno mitteleuropeo e che, grazie al suo florido po…

Continua ›

Castello di San Giusto

Trieste
Il Castello di San Giusto è situato in cima al colle omonimo, nei pressi di alcuni resti di epoca romana corrispondenti ad una Basilica e un Foro. La costruzione del Castello avvenne per volere…

Continua ›

Teatro Romano di Trieste

Trieste
Il Teatro Romano di Trieste sorge ai piedi del colle di San Giusto, prospiciente l'antico litorale marino, in pieno centro città. Il teatro risale al I-II sec. d.C. e all'epoca della …

Continua ›

Faro della Vittoria

Trieste
Il Faro della Vittoria illumina il Golfo di Trieste. Fu opera dell'architetto Arduino Berlam e dello scultore Mayer. Nella sua progettazione fu immaginato altissimo e posizionato in corrispondenza del…

Continua ›

Foiba di Basovizza

Trieste
La Foiba di Basovizza, in origine un pozzo minerario, fu scavata all'inizio del XX sec. per intercettare una vena di carbone ma fu presto abbandonata per la scarsa produttività. Il 29 e il 30 a…

Continua ›

Artigianato Locale

A Trieste tra arte e tipicità

Trieste
Tra i prodotti più tipici dell'artigianato triestino, meritano sicuramente una segnalazione particolare gli oggetti in ferro battuto, in rame e in bronzo. Tuttavia, non va neppure dimenticato che, in …

Continua ›

Gioielli triestini

Trieste
Diversi sono i laboratori che creano gioielli triestini in pezzi unici o in piccole ed esclusive serie di manufatti originali e diversi tra loro. Queste produzioni sono oggetto non solo di vendita dir…

Continua ›

Ceramica artistica a Trieste

Trieste
E' molto diffusa la lavorazione e la produzione della ceramica artistica a Trieste. Si realizzano complementi d’arredo come specchi artistici, vasi, abat-jour e oggetti d’uso quotidiano co…

Continua ›

Lavorazione delle vetrate con tecnica Tiffany

Trieste
Una caratteristica dell’artigianato triestino sta nella lavorazione delle vetrate legate a piombo e in quelle realizzate con la tecnica Tiffany. Per vetrata a piombo s’intende un mosaico d…

Continua ›

Doratura con vernice

Trieste
La tecnica della doratura con vernice consiste nell'utilizzo, appunto, di una vernice per dorare. Questa tecnica è utilizzata al posto della foglia d'oro, la quale prevede un’altra proced…

Continua ›

Bellezza e Benessere

I benefici del Carso

Trieste
In questa "periferia dell'impero", oggi al centro d'Europa, scegliamo due proposte Benessere di grande appeal. Presso l'Hotel Marie Theresia Greif, unico 5 stelle della città, è aperto un magnifico c…

Continua ›

Enologia

Terrano e Vitoska la coppia triestina

Trieste
Il vigneto è presente un po' ovunque nel Friuli Venezia Giulia, regione a conformazione variabile dominata a nord dalle montagne digradanti verso colline e pianura fino a sfociare nell'altopiano del C…

Continua ›

Gastronomia

Gusti autentici di Trieste

Trieste
Cucina fusion? Quella made in Friuli Venezia Giulia raccoglie tre grandi correnti culinarie (mitteleuropea, veneta e slava), confluenti nella tipicità di sapori regionali, in cui si specchiano la vari…

Continua ›

Torta Sacher e Presnitz

Trieste
I dolci triestini sono quasi tutti di origine austroungarica, dalla tradizionale torta Sacher, viennese, al Presnitz, di origine ungherese. La sacher è una torta al cioccolato con uno stra…

Continua ›

Sport e Natura

Vento e mare per lo sport triestino

Trieste
Città del vento e del Carso, dove la Bora soffia anche a 150 chilometri all'ora e le montagne friulane dominate dalle bianche doline dividono con grazia monumentale il territorio italiano da quello sl…

Continua ›

Falesie di Duino

Trieste
La Falesie di Duino è un’area protetta del comune di Duino-Aurisina che si sviluppa su una scogliera in territorio carsico e si caratterizza per la presenza di falesie. La Riserva compren…

Continua ›

Area Marina Protetta Riserva di Miramare

Trieste
Incastonata nella stupenda cornice del golfo di Trieste l’Area Marina Protetta Riserva di Miramare ha la sua sede all’interno dello storico Castello di Miramare e si snoda intorno al promo…

Continua ›

Riserva del Monte Orsario

Trieste
La Riserva del Monte Orsario occupa una superficie di 156 ettari nel Comune di Monrupino-Repentabor. Insieme alla Riserva del Monte Lanaro è fortemente significativa dell'altopiano carsico. L'a…

Continua ›

Ricette

Moussaka

Lavate e tagliate le melanzane a fette spesse un dito. Mettetele in uno scolapasta cospargendole di sale, per farle perdere il loro liquido. Successivamente friggerle facendole dorare leggermente e po…

Continua ›

Kataifi

Tritare le noci e le mandorle e mescolarle lo zucchero e la cannella. Aprite con cura la pasta kataifi tagliando delle strisce di circa 30 cm. Cospargete ogni striscia con un cucchiaio abbondante del …

Continua ›

Carpaccio di branzino selvatico con fragole fresche e menta

Tagliare il branzino a carpaccio. Marinarlo a strati con limone, arancia, vino bianco e timo e lasciarlo riposare per circa un'ora. Scolarlo dal liquido e adagiarlo su un piatto. Condire con sale e pe…

Continua ›

Orzotto al Franciacorta e bruscandoli con capesante e pomodoro confit

Cucinare l'orzo per 20 minuti in acqua e sale. Scolarlo e metterlo a mantecare con i bruscandoli (precedentemente cotti in acqua bollente). Aggiungere un bicchiere di Franciacorta, il brodo e un po' d…

Continua ›

Frico con soppressa e cipolla agrodolce

Tagliare le cipolle a julienne e soffriggere con olio e sale. Aggiungere un cucchiaino di zucchero e far caramellare, bagnare con vino bianco e aceto rosso e cucinare per 5 minuti. In un'altra padella…

Continua ›

Strudel di ciliegie

Salate le ciliegie snocciolate con una noce di burro e zucchero per 5 minuti. Far raffreddare e aggiungere una manciata di biscotti macinati. Amalgamare il tutto aggiungendo 5 uova, il burro, la farin…

Continua ›

Lasagne al papavero

Cuocere le lasagne in abbondante acqua salata. In una padella sciogliere il burro e far rosolare i semi di papavero con lo zucchero. Gettare le lasagne in questo sughetto e servire caldo.

Continua ›

Lepre alla boema

Pulire e spezzettare la lepre, quindi metterla a rosolare insieme alla pancetta, alla cipolla e alle carote tritate, in una pirofila con olio. Quando sarà ben dorata cospargere la farina gialla e m…

Continua ›

Jota

Mettere i fagioli a bagno in acqua fredda per almeno 12 ore. In una pentola far scaldare l'olio e far rosolare gli spicchi di aglio schiacciati fino a farli dorare. Quindi eliminare l'aglio,…

Continua ›

Gulasch

Affettare la cipolla, metterla in una padella antiaderente, aggiungere 1 cucchiaio d'olio, 2 cucchiai di acqua tiepida e cuocere per 5 minuti, fino a quando la cipolla diventa trasparente. Tagliare…

Continua ›

Sardoni in savòr

Pulire e sviscerare le sarde, passarle nella farina e friggerle in abbondante olio. Scolarle e farle asciugare su carta assorbente. Affettare finemente la cipolla e buttarla in un tegame in …

Continua ›

Pistum in brodo

Lasciare ammorbidire il burro a temperatura ambiente. Ammollare l'uvetta in acqua tiepida e tritare finemente il cedro candito. In una terrina mescolare il burro con lo zucchero. Aggiungere le uo…

Continua ›

Presnitz

Impastare la farina, il burro fuso, lo zucchero, il rhum, il sale e le uova. Lasciar riposare la pasta in un luogo tiepido. Amalgamare intanto la frutta secca finemente tritata con il burro fuso …

Continua ›

Strutture consigliate