Guida turistica: Ragusa

Le Guide Turistiche di OriginalITALY

Introduzione

Per le piccole strade di Ibla, la cui ricostruzione iniziò in stile barocco ma su impianto medievale soltanto nel 1730, più di trent’anni dopo il risorgere della nuova Ragusa Superiore edificata sul vicino colle Patro, si vedono ancora oggi i cosiddetti circoli di conversazione. Sono spazi un tempo gestiti da diverse associazioni che accolgono chi voglia discutere di qualcosa, di attualità o che altro, purché appartenga all’associazione cui lo stesso circolo appartiene. Così, in Piazza del Duomo c’è quella dei nobili – e ricordiamo che l’antica Ibla dopo il terremoto del 1693, appunto perché capitanata dalla fazione “nobiliare”, si volle ricostruire staccata dalla città “borghese”; poi troviamo l’associazione di San Giorgio in Piazza Pola, frequentata appunto da cittadini di una certa levatura, ma borghesi, e infine quello che accoglie i ceti inferiori in piazza Repubblica. È chiaro che oggigiorno queste distinzioni di classe sono andate decisamente scemando, ma i circoli di conversazione esistono ancora e somigliano un po’ a certe Arci diffuse in altre parti d’Italia, in Emilia magari o in Toscana. Il vero e proprio Circolo di Conversazione, quello dei nobili in piazza Duomo, raccoglie i suoi ‘chiacchieratori’ nelle sale del Palazzo neoclassico proprio a questo intitolato, e se una volta vi si giocava tradizionalmente a carte, si leggeva il giornale oppure si teneva d’occhio il passeggio della gente comune dalla quale chiudendosi nel Circolo ci si era voluti distinguere con sussiego, oggi lo spirito del popolo si è affacciato anche qui e spesso l’attività cui ci si dedica è quella di guardare le partite di calcio su uno schermo gigante. Ragusa-Ibla non è una metropoli ma possiede grande fascino: qui il clima caldo favorisce le attività all’aperto, cui contribuiscono anche i bellissimi Giardini Iblei, che si possono visitare dalle 9 alle 20. È una città animata da quel placido andare del temperamento siculo, in onore al popolo che le diede origine prima di tutti gli altri, molti anni prima di Cristo, e che all’intera regione regalò il nome di Sicilia, con il quale ancora oggi la conosciamo.

 

Luoghi e Itinerari

Ragusa: qui il barocco ha fatto scuola

Ragusa
Ragusa, nell'estremo lembo meridionale della Sicilia, deve il suo aspetto dominato dal caratteristico stile "barocco Val di Noto" alla febbrile ricostruzione della città avvenuta dopo il disast…

Continua ›

Cava d'Ispica

Ragusa
Sulle alture dei fascinosi monti Iblei, nel territorio compreso tra i comuni di Ispica e Modica, c’è la famosa Cava d’Ispica. Il centro della cittadina che le dà il nome si r…

Continua ›

Modica la città delle cento chiese

Ragusa
Un salto a Modica lungo la provinciale ci porta alla “città delle cento chiese”. Non erano cento, in realtà, ma “soltanto” 95, e per una città che nel 1600…

Continua ›

Pozzallo

Ragusa
Pozzallo è un comune di poco meno di 20 mila abitanti a sud-est di Ragusa. Esiste una ricerca prodotta dall’ENEA nel 2001 sul tema dell’irraggiamento solare che assegna a Pozzallo, …

Continua ›

Arte e Cultura

Ragusa: un nuovo spazio per l’arte

Ragusa
Dallo scorso 4 ottobre Ragusa può vantare il nuovo spazio espositivo della Galleria Forni, un ambiente suggestivo nel cuore della città, nato dall'amore per la Sicilia e una profonda passione per Ragu…

Continua ›

Il Museo Archeologico Ibleo

Ragusa
Se la sede che lo ospita ha una storia recente (Palazzo Mediterraneo è un edificio realizzato negli anni '50), lo stesso non di può certo dire della sua collezione. Il Museo Archeologico…

Continua ›

Sangiorgiari e sangiovannari di Ragusa

Ragusa
Ragusa Ibla, oggi più semplicemente Ragusa o anche Ragusa Superiore e Ragusa Inferiore, è una città divisa in due - due nomi, due storie e due facce - dal catastrofico terremoto d…

Continua ›

Palazzo Zacco

Ragusa
Palazzo Zacco si trova a Ragusa, la città sul colle Patro, con le sue vie disposte a disegno ortogonale. La stranezza di questo splendido edificio, che disposto ad angolo si può oss…

Continua ›

Cattedrale di Ragusa

Ragusa
La Cattedrale di Ragusa è dedicata a San Giovanni. Tra le più grandi chiese dell’isola e la più antica della città, la Cattedrale sorgeva prima del terremoto nel…

Continua ›

Santa Maria delle Scale

Ragusa
Santa Maria delle Scale e la sua lunga scalinata, formata da più di 300 gradini (340 per l’esattezza), collega la parte alta della città di Ragusa con Ibla, la parte bassa. Il…

Continua ›

Artigianato Locale

Lo sfilato siciliano… sfila a Chiaramonte Gulfi

Ragusa
Chiaramonte Gulfi, in provincia di Ragusa, può a ragione essere definita la patria dei merletti di lino e dei filati preziosi: lo dimostra la splendida raccolta di capolavori artigianali ospitata all'…

Continua ›

Pietra pece: le nozze felici tra roccia e bitume

Ragusa
Nobile, rara, bellissima, calda, affascinante: ecco la pietra pece, la tipica pietra ragusana che per secoli è stata utilizzata dagli artigiani siciliani come pietra da taglio oltre che per orn…

Continua ›

Frutta Martorana

Ragusa
Benché la Frutta Martorana sia un alimento anche piuttosto buono per chi ama il marzapane, nondimeno si tratta di un’attività prettamente artigianale ancora fortemente attiva nell&…

Continua ›

Il tradizionale carretto siciliano

Ragusa
Ancora oggi l’artigianato artistico siciliano, e particolarmente ragusano, è non solo fiorente, ma costituisce anche un comparto piuttosto solido nell’economia della Provincia. A Vi…

Continua ›

Bellezza e Benessere

Ragusa: Benessere fronte mare

Ragusa
Situato nell'estremo sud della Sicilia, l'Hotel Baia Samuele e SPA è una nuovissima struttura, che sorge all'interno dell'omonimo IGV Club, concepito per offrire tutti i comfort di un 4 stelle con un'…

Continua ›

Passato e modernità diventano armonia nell'Antica Badia Relais Hotel

Ragusa
Nel centro storico della città di Ragusa definita, per le sue peculiarità che la distinguono dal resto della Sicilia "l'isola nell'isola", si trova l'Antica Badia Relais Hotel. In pross…

Continua ›

Enologia

La "vittoria" del ragusano

Ragusa
La prima Denominazione di Origine Controllata e Garantita, l'apice della piramide di qualità, assegnata in Sicilia riguarda il Cerasuolo di Vittoria e il Cerasuolo di Vittoria Classico, prodotto nei …

Continua ›

Gastronomia

Serre del gusto ragusano

Ragusa
Sui suoli sabbiosi che si distendono da Vittoria al litorale è un susseguirsi di serre per produrre tutto l'anno zucchine, melanzane, pomodori e fiori. Se la pianura, ricca di acqua, si presta alla c…

Continua ›

Scacce - focaccia salata di Ragusa

Ragusa
Mediterraneo in bocca Le scacce sono gustose focacce salate, specialità siciliane dai sapori e profumi mediterranei ripiene di melanzane, cacio cavallo e pomodoro. Nate come leccornie da portar…

Continua ›

Museo dell'Olio di Chiaramonte Gulfi

Ragusa
Il Museo dell'Olio di Chiaramonte Gulfi è un museo molto particolare, unico in tutta la Sicilia, ospitato dal barocco Palazzo montesano, sede di altre cinque esposizioni.Il Museo si raccog…

Continua ›

Sport e Natura

A Modica, vacanza verde a 360°

Ragusa
È la più piccola e meno popolata provincia della Sicilia, ma non per questo è la meno affascinante e la meno sensibile alle tematiche di conservazione e rispetto della natura. Tanto più che il …

Continua ›

Far vela nel ragusano

Ragusa
Anche fuori stagione, andare in barca a vela nel ragusano permette a chi è appassionato di nautica di godersi escursioni divertenti e rilassanti sul mare di Sicilia per raggiungere alcune delle…

Continua ›

Riserva Macchia Foresta Fiume Irminio

Ragusa
La Riserva Macchia Foresta Fiume Irminio sviluppa i suoi quasi 140 mila ettari fra due centri abitati, Marina di Ragusa e Donnalucata. È stata istituita nel 1985 e include una splendida zona co…

Continua ›

Ricette

Maccheroni alle melanzane

Sbucciare le melanzane e tagliarle a dadini, salarle e disporle in un recipiente perché riposino una mezz'oretta. Intanto spezzettare i pomodori, rosolare in tegame lo spicchio d'aglio schia…

Continua ›

Pasta cu maccu (poltiglia di fave)

Mettere la fave a bagno in acqua tiepida la sera prima della preparazione. Scolarle e cuocerle in un litro di acqua bollente. Quando sono cotte unire le tagliatelle spezzettate e cuocerle al dente.…

Continua ›

Scaccia al pomodoro

Sulla spianatoia disporre la farina a fontana, quindi aggiungervi il lievito sciolto in poca acqua tiepida, l'olio e il sale; lavorare fino a ottenere un impasto omogeneo e consistente che verrà fo…

Continua ›

Coniglio alla pattuisa

Pulire il coniglio e tagliarlo a pezzi; lasciarlo marinare una notte intera nel vino bianco con gli aromi (aglio, salvia, rosmarino e alloro). Il giorno dopo sgocciolare la carne e asciugarla, quin…

Continua ›

Turcinuina

Lavare accuratamente le budella con acqua salata e sciacquarle alla fine con acqua corrente. Si devono quindi attorcigliare con cipollette nuove dal gambo lungo, oppure con porri sottili, quindi ad…

Continua ›

Mpagnuccata

Sbattere leggermente le uova, quindi aggiungere la quantità di farina sufficiente a avere un impasto che sia morbido e omogeneo. Dare forma a dei bastoncini spessi circa un centimetro, che vanno ta…

Continua ›

Strutture consigliate