Guida turistica: Ogliastra

Le Guide Turistiche di OriginalITALY

Introduzione

La Provincia dell’Ogliastra, istituita nel 2001 e operativa dal 2005, si trova sul versante orientale della Sardegna, circondata da una natura ancora incontaminata che si inerpica dal mare sulle colline fino ad arrivare ai monti del Gennargentu. I capoluoghi di Provincia sono due, Tortolì e Lanusei. Tortolì, nonostante i suoi soli 11 mila abitanti, è la città più popolosa dell'Ogliastra e include la baia di Arbatax. Il porto l'aeroporto permettono il collegamento con la Penisola. L'origine del centro è incerta e il suo nome sembrerebbe derivare da Ilio e sarebbe stata fondata dai troiani in fuga, per altri invece indicherebbe più semplicemente “il paese delle tortore”. Si estende in un territorio ricco di agrumeti, caratterizzato dalla bellezza delle coste, scogliere di porfidio rosso e spiagge bianche. Tra queste ci sono il lido di Orrì e Porto Frailis.
Nell'Ottocento il Paese assunse la fisionomia di città, con bei palazzi, la piazza centrale e le botteghe.
Lungo le strade della Cittadina ci si imbatte ne Su Logu de s'Iscultura, Museo d'arte contemporanea a cielo aperto che offre opere di artisti quali Mauro Stacciali, Antonio Levolella, Umberto Mariani, Maria Lai, Ascanio Renda, Pietro Coltella, Hitetoski Nagasawa.
Lanusei è un centro collinare noto per la freschezza del clima e la posizione centrale che domina sulla vallata. Lanuesei è vicina sia alle spiagge ogliastrine che alle montagne del Gennargentu, ai laghi, ai fiumi e alle grotte presenti nel territorio. Questo è attraversato dalla linea ferroviaria del Trenino verde, che parte dal centro e sale sulle colline Pizzu Cuccu e Su Carmu, da cui si possono ammirare i meravigliosi paesaggi. Le aree collinari e montuose sono tra i 150 e i 1300 metri di altitudine con Monte Selene, Monte Tricoli e Monte Armidda, sede di un importante osservatorio astronomico, la cui posizione è particolarmente valida per l'assenza di inquinamento luminoso. Complementare all'Osservatorio è il Planetarium. Di suggestiva bellezza è il paesaggio che si ammira da questo monte, che guarda alla roccia di Perda Liana, Monte Tricoli, la cresta porfidica di Serra Coronedda e la piana costiera.

 

Luoghi e Itinerari

Il Trenino Verde della Sardegna

Ogliastra
Il Trenino Verde della Sardegna è una linea ferroviaria particolare, costruita alla fine dell’Ottocento, in assoluta economia, per collegare le zone dell'interno montuoso alle principali …

Continua ›

Grotta Su Marmuri

Ogliastra
La Grotta Su Marmuri conduce in misteriosi cunicoli tra i tacchi di Ulassai. La Grotta “Su Marmuri” è tra le più imponenti d’Europa grazie al suo chilometro di lunghezz…

Continua ›

Tacchi dell'Ogliastra

Ogliastra
I Tacchi dell'Ogliastra sono luoghi selvaggi con habitat incontaminati e in cui trovano posto moltissime specie animali e vegetali. I Tacchi dell'Ogliastra, di cui Perda Liana è il pi&ugra…

Continua ›

Arte e Cultura

Chiesa di Sant'Andrea a Tortolì

Ogliastra
La Chiesa di Sant'Andrea a Tortolì è concattedrale della diocesi di Lanusei e fu edificata all'inizio del Seicento. Lo stile baroccheggiante viene dalla ristrutturazione del Settecento e…

Continua ›

Museo d'Arte contemporanea Su logu de s'Iscultura

Ogliastra
A Tortolì si trova il Museo d'Arte contemporanea “Su logu de s'Iscultura”, in pieno centro, al piano terra dell'ex mercato civico, un palazzo ottocentesco che fu un tempo sede di un…

Continua ›

Artigianato Locale

Artigianato dell'Ogliastra

Ogliastra
Nelle numerose botteghe della Sardegna si possono apprezzare i lavori dell'arte della terracotta, ispirati alla cultura nuragica anche nelle scelte cromatiche.Tegami, pentole e brocche, prodotti tutto…

Continua ›

Bellezza e Benessere

Cura dell'ospite: una lunga tradizione per Hotel La Bitta

Ogliastra
Se siete alla ricerca di una struttura dove non ci si senta semplicemente clienti, ma veri e propri ospiti, suggeriamo l'Hotel La Bitta, nella recente provincia dell'Ogliastra, territorio considerato …

Continua ›

Enologia

Buon vino sardo

Ogliastra
Così come alcuni territori della Sardegna si caratterizzano per particolarità legate alla cucina, altri si distinguono per la produzione di vino.Ad Atzara, ad esempio, il vino sardo non …

Continua ›

Gastronomia

Culurgiones

Ogliastra
Tra i primi piatti dell'Ogliastra bisogna ricordare i culurgiones, dei ravioli ripieni di formaggi sardi freschi e patate, aromatizzati con le erbe. Sono una tipica pasta fresca della zona dell'Oglias…

Continua ›

Casu marzu

Ogliastra
Il casu marzu è un particolare formaggio, che desta curiosità per via del metodo di produzione. È conosciuto anche con altri nomi secondo le regioni storiche dell'Isola. Il casu m…

Continua ›

Casizzolu chin mele

Ogliastra
La ricetta del Casizzolu chin mele deriva dalla cultura pastorale più schietta e genuina. Si tratta di un dolce povero, che si usava per realizzare i pranzi di campagna, a base di ingredie…

Continua ›

Sport e Natura

A primavera si fa free climbing in Ogliastra

Ogliastra
Per fare free climbing in Ogliastra non è necessario essere dei maestri di arrampicata libera: tra le guglie di granito che caratterizzano questo territorio posto nella parte sud della Sardegna orient…

Continua ›

Il Parco nazionale del Golfo di Orosei e del Gennargentu

Ogliastra
Il Parco nazionale del Golfo di Orosei e del Gennargentu istituito in tempi relativamente recenti, offre una trama complicata, tra gole, torrioni di roccia, buchi e grotte. Il complesso naturale …

Continua ›

Monumenti naturali della Sardegna

Ogliastra
Per monumenti naturali della Sardegna intendiamo quelle opere maestose che il vento, elemento costante sull’Isola, e gli altri agenti atmosferici hanno realizzato sulle rocce che si sono lasciat…

Continua ›

Ricette

Zuppa di pesce su zimminu

In un'ampia casseruola fate soffriggere nell'olio polpo, seppia e calamaro, poi aggiungete la cipolla tritata. Aggiungete un pomodoro secco tritato e un po' di passata, uno spicchio d'aglio, prezze…

Continua ›

Pardulas

Per il ripieno: grattugiare finemente le mozzarelle e unirle con la ricotta, lo zucchero, i 5 tuorli d'uovo e la scorza grattugiata dei 3 limoni. Aggiungere il pizzico di sale, aggiungere un cucchi…

Continua ›

Pane con pomodoro

Impastare la farina con acqua tiepida e leggermente salata, l'olio e il lievito di birra sciolto con un po' di acqua tiepida. Lavorare l'impasto con cura poi coprirlo con un canovaccio e farlo…

Continua ›

Minestra di ceci con piedini di maiale

Mettere a mollo i ceci in acqua tiepida, almeno la sera prima di cucinarli. Al momento di cuocerli strofinarli per bene con le mani per eliminare la pellicina, quindi scolarli e versarli in una p…

Continua ›

Pabassinas

Bollite le mandorle, per 5 minuti, spellatele e tritatele insieme alle noci. In una terrina mettete noci e mandorle, con l'uva passa la scorza grattugiata dell'arancia e la sapa, mescolate bene per…

Continua ›

Pane di sapa

Per la sapa: togliere i semi dall'uva, mettere il succo in una pentola. Mettere le mele cotogne dopo averle tagliate a fette, unire la buccia tagliata delle arance. Cuocere a fuoco lento per 1…

Continua ›

Strutture consigliate