Guida turistica: Cosenza

Le Guide Turistiche di OriginalITALY

Introduzione

Cosenza è una delle cinque città della Calabria. Nell’antichità fu capitale della Magna Grecia, per questo chiamata anche Atene della Calabria. I Bruzi erano un antico popolo di stirpe italica che abitò questa zona, il cui primo nome fu appunto Consentia, derivante dal consenso espresso dalle popolazioni della stessa stirpe affinché diventasse capitale.
Nel 2008 Cosenza è stata riconosciuta città d’Arte dalla Regione Calabria, per via del ricco patrimonio storico culturale. Questo riconoscimento ha innestato un positivo circolo virtuoso, sia economico che culturale.
Cosenza s’inerpica sulla cima del colle Pancrazio e si stende nella Valle del Crati, in una diramazione che tocca altri sei colli, Guaranasso, Torrevetere, Gramazio, Triglio, Mussano e Veneri, aree scarsamente abitate. Cosenza guarda al Tirreno, lì dove il Busento confluisce nel fiume Crati che porta le sue acque allo Jonio.
La storia della città ha origine nel IV sec. a.C., da quando cioè i Bruzi ne fecero la loro capitale. All’epoca romana, di cui resta testimonianza l’Arco di Traiano, seguì il dominio bizantino e longobardo. In passato Cosenza svolse sempre l’importante ruolo culturale, in particolare durante il Medioevo. Tale ruolo è ancora vivo nei borghi di Cosenza e di Rende, considerati tra i centri storici più belli d’Italia. Questi riflettono, in tutto il loro splendore, la grandezza di un passato determinato dalla dominazione Svevo Normanna. Dagli svevi si giunse agli Angioini prima, e agli Aragonesi poi, i quali inaugurarono nel XIX sec. l’epoca del cambiamento e la preparazione alla contemporaneità.
Oggi grandi cambiamenti investono la città, protagonista di una modernità che vede la sua espressione massima in una forte urbanizzazione, in particolare per quanto riguarda l’area tra Cosenza e Rende. Le due città, insieme, sono protagoniste di un piano strategico per realizzare una città unica con due poli di riferimento, nel rispetto delle già espresse inclinazioni: il polo di Cosenza, che avrà come priorità servizi, istruzione e cultura, e quello di Rende, che guarderà all’università, all’innovazione e alla ricerca.

 

Luoghi e Itinerari

Corigliano Calabro - Piccolo borgo calabrese

Cosenza
Chi non conosce la Reggio Calabria dei Bronzi di Riace? Eppure, la Calabria è molto di più di questo. Regione affascinante e selvaggia, ricca di arte classica e antiche tradizioni, parad…

Continua ›

La via delle fede? In Calabria porta a Paola

Cosenza
Pellegrini - Paola, tranquilla cittadina in provincia di Cosenza, è una delle mete principe per chi vuole percorrere una via delle fede in Calabria: sono infatti migliaia i pellegrini che vi arrivano …

Continua ›

Il castello dipinto di Fiumefreddo

Cosenza
Fiumefreddo, che domina dall'alto la costa tirrenica cosentina, è inserito nel famoso gruppo dei Borghi più belli d'Italia, per le bellezze storiche e paesaggistiche che lo caratterizzano. Sono queste…

Continua ›

A spasso per Rossano Calabro

Cosenza
Un mare limpido e cristallino, pescosissimo, lambisce lunghe spiagge di sabbia e sassi mentre, sullo sfondo, si delinea il profilo ondeggiante nella brezza di distese infinite di agrumeti, uliveti, fr…

Continua ›

Sibari

Cosenza
Sibari: basta il nome per evocare la proverbiale di lussuosa raffinatezza dei costumi che contraddistingueva questa splendida località calabra, in provincia di Cosenza, nei tempi lontani in cui…

Continua ›

San Giovanni in Fiore

Cosenza
San Giovanni in Fiore è un importante centro calabrese, il più antico, vasto e popolato centro della Sila, famoso soprattutto per la sua grandiosa e antica Abbazia. E’ questo il m…

Continua ›

Cenni sulla città di Morano Calabro

Cosenza
In un itinerario che dal Pollino giunge al mare il punto di partenza è proprio la cima del monte, a oltre 2400 mt. di altezza. Numerose, però, sono le alternative che partono dalla base …

Continua ›

Castrovillari

Cosenza
Nella città di Castrovillari si trova il Museo Archeologico presso il quale si possono ammirare reperti risalenti a circa 150mila anni fa. Altri reperti più recenti risalgono invece…

Continua ›

Grotta del Romito

Cosenza
Uno dei siti preistorici più antichi e più importanti d’Europa è la Grotta-Riparo del Romito, presso Papasidero. All’esterno della Grotta del Romito sono stati ri…

Continua ›

Arte e Cultura

Il Museo Civico di Rende - tra folklore e arte moderna

Cosenza
Il Museo Civico di Rende, borgo seicentesco in provincia di Cosenza, è stato istituito nel 1980 ed è ospitato nel palazzo Zagarese, superba dimora storica nel centro cittadino. Con la sua varia e preg…

Continua ›

Diamante, tra mare e murales

Cosenza
Si arriva a Diamante e subito si pensa che non ci sia nome più calzante per questo paese in provincia di Cosenza, una delle perle del Tirreno. Per la sua incantevole posizione sul mare, per la varietà…

Continua ›

Il Museo di Santa Maria della Consolazione di Altomonte

Cosenza
Forse non tutti lo sanno ma Altomonte, comune a circa 60 km da Cosenza, è uno dei “Borghi più belli d’Italia”, l’associazione che raccoglie piccoli centri italian…

Continua ›

Duomo di Cosenza

Cosenza
Il Duomo di Cosenza è dedicato alla Vergine SS. Del Pilerio la quale, secondo la tradizione, salvò la città dalla peste del 1576 e dal terremoto del 1783. Quel terremoto, in …

Continua ›

Palazzo della Provincia di Cosenza

Cosenza
Dopo un recente restauro, il Palazzo della Provincia di Cosenza svetta tra gli splendori di una Piazza che è segnalata come una delle più belle d’Italia. Il Palazzo della Provincia…

Continua ›

Castello di Cosenza

Cosenza
Il Castello Normanno-Svevo, risalente al VI sec. a.C. sorge sul colle Pancrazio della città di Cosenza. Il Castello di Cosenza rappresenta il simbolo della città cosentina. Costruito dai…

Continua ›

Artigianato Locale

L'artigianato a San Giovanni in Fiore: oro, lana e musei

Cosenza
Tappeti - L'artigianato a San Giovanni in Fiore, cittadina sull'altopiano della Sila in provincia di Cosenza, affonda le sue radici più profonde nell'antica cultura rurale che ha permesso di trasmette…

Continua ›

Artigianato artistico in provincia di Cosenza

Cosenza
Dall'oreficeria alla ceramica, dalla tessitura alla liuteria, dall'intreccio alla produzione di merletti e arazzi, dal ferro battuto alla lavorazione del legno e della pietra… il panorama delle…

Continua ›

I liutai di Bisignano

Cosenza
C’è un’antica tradizione artigianale che fa grande la provincia di Cosenza: è quella dei liutai di Bisignano, maestri il cui successo è da sempre coronato e suggellato…

Continua ›

Lavorazione artigianale dei tessuti di Longobucco

Cosenza
Ben nota è Longobucco per la lavorazione artigianale dei tessuti. Le complesse tecniche utilizzate oggi sono quelle di un tempo, qualcosa di intermedio tra il ricamo e la tessitura in cui il fo…

Continua ›

Bellezza e Benessere

Terme di Spezzano, un complesso all’avanguardia nel cuore della Calabria

Cosenza
Se vi recherete alle Terme di Spezzano Albanese, nella provincia di Cosenza, resterete meravigliati nel costatare come questo complesso dalla lunga storia, immerso in un'oasi di eucalipti e pini secol…

Continua ›

Dalla Piana di Sibari le clementine più apprezzate

Cosenza
È sferica, con leggera schiacciatura ai due poli, senza semi, profumata: ecco la clementina (Citrus Reticolata Blanco), agrume che nasce dall'incontro tra mandarino e arancio amaro, la cui stor…

Continua ›

Terme Luigiane, benessere e antiche tradizioni alpine nel cosentino

Cosenza
Nella valle del fiume Bagni, in un’area boscosa, a meno di due chilometri dal mare, si trova la più antica e rinomata stazione di cura della Calabria: le Terme Luigiane. Sebbene gi&agra…

Continua ›

Enologia

Pollino Doc un vino di Cosenza

Cosenza
Bello viaggiare in un parco nazionale, alzando i calici del Pollino Doc nei comuni di Cassano Ionio, Castrovillari, Civita, Frascineto, San Basile e Saracena in provincia di Cosenza, dove la vite pros…

Continua ›

Donnici Doc di Cosenza

Cosenza
Non è famoso come il Cirò, ma si batte con orgoglio per affermarsi nell'empireo dei vini calabresi. Il Donnici Doc è prodotto nelle versioni Rosso, Rosato e Bianco nei comuni di Aprigliano, Cellara, D…

Continua ›

Savuto Doc vino di Cosenza

Cosenza
Terrazzi di vini Savuto è un vino calabrese che prende il nome dal fiume che attraversa il versante tirrenico della Calabria. Doc dal 1995, come la maggior parte dei vini della Calabria, il Sa…

Continua ›

Gastronomia

Caciocavallo Silano di Cosenza

Cosenza
Quelli che il cacio…tengono in gran stima il caciocavallo silano, delizia tra i formaggi di Calabria, da gustare come formaggio da tavola o in compagnia di altri ingredienti che caratterizzano …

Continua ›

I fichi di Cosenza

Cosenza
Da metà giugno si colgono i fichi nel cosentino: sono i Fioroni della cultivar Dottato, provengono da un albero grande a chioma aperta e folta, con caratteristiche foglie a tre lobi, ma anche intere o…

Continua ›

Soppressata di Cosenza

Cosenza
Salume da Casanova La soppressata piaceva tanto anche a Giacomo Casanova, che di piaceri della carne ….era ghiotto. Il godimento della soppressata inizia dall’antipasto, in compagnia di p…

Continua ›

Capocollo di Calabria

Cosenza
Nella gastronomia calabrese, e cosentina in particolare, svolgono un ruolo rilevante la produzione dei salumi, del capocollo in particolare. Tale salume viene molto apprezzato per il suo sapore inconf…

Continua ›

Liquirizia di Rossano

Cosenza
Nota in tutto il mondo è la liquirizia di Rossano, quest’ultimo antico centro bizantino della Calabria ma anche, e da sempre, città della liquirizia. È proprio qui che nasco…

Continua ›

Butirro

Cosenza
La forma è quella di un caciocavallo che nasconde, al suo interno, un cuore di burro. Detto anche burrino, il butirro è un formaggio fresco a pasta filata, solitamente lavorato a mano in…

Continua ›

Gelatina di maiale

Cosenza
La gelatina di maiale è uno dei più antichi alimenti della Calabria che trae le sue origini dalla Magna Grecia, periodo in cui la lavorazione del maiale era una delle attività pi&…

Continua ›

Sport e Natura

Trekking e avventura nel canyon del Raganello

Cosenza
Lungo oltre trentadue chilometri e in alcuni punti profondo anche settecento metri, il canyon del Raganello è uno dei luoghi più spettacolari tra quelli protetti dall'enorme Parco del Pollino, riserva…

Continua ›

Sotto il mare di Amantea

Cosenza
Incastonata su un basso colle che svetta in posizione dominante sul Tirreno e sulla pianura costiera, Amantea fu fondata in epoca pre-Romana ma acquistò il suo attuale sviluppo urbanistico a pa…

Continua ›

Sciare a Camigliatello Silano tra foreste e mare

Cosenza
Anche se siamo in Calabria, a due passi dal mare turchese di Amantea e Tropea, si sale fino a 1.300 metri per sciare a Camigliatello, la spettacolare località della Sila, completamente circonda…

Continua ›

Parco Nazionale della Sila

Cosenza
Il Parco Nazionale della Sila ingloba i territori dello storico Parco Nazionale della Calabria più una parte della cosiddetta Sila Greca, prima rimasta esclusa. Le riserve idriche presenti…

Continua ›

Ricette

Ravioli di spada in farcia di burrata e guanciale croccante

Preparare i ravioli.Per il ripieno: padellare il guanciale tagliato a Julienne e sfumare con del vino bianco. Aggiungere la burrata e far cuocere per alcuni minuti. Salare e pepare il tutto.A parte pr…

Continua ›

Sagne chine

Preparare una pasta con la farina di grano duro, acqua e sale. Stendere la sfoglia e tagliarla in tanti rettangoli di circa 10 x 20 cm. Lasciare riposare le lasagne in luogo fresco e asciutto. Fare…

Continua ›

Maccheroni al sugo di maiale

Impastare la farina con le uova e unire l'acqua tiepida poco per volta. Manipolare l'impasto e dargli la forma di tanti lunghi grissini, da tagliare poi in sezioni di 10 centimetri circa. Pren…

Continua ›

Cannarruozzi incipuddrati

Affettare le cipolle e farle cuocere a lungo in olio d'oliva, aggiungendo poca acqua per impedire che rosolino. A parte preparare una normale salsa di pomodoro da aggiungere, una volta cotta, alle …

Continua ›

Crapiettu ara Silana (capretto alla silana)

Tagliare a pezzi il capretto e porlo in un tegame di coccio con le cipolle tritate, le patate a spicchi, i pomodori pelati. Aggiungere il pecorino, sale, pepe, origano e olio d'oliva. Cuocere con f…

Continua ›

Alici ara Fuscaudisi

Pulire le alici, lavarle, asciugarle e metterne uno strato in una tortiera. Spolverarle, quindi, di sale, mollica di pane; aggiungere una manciata d'origano, un pizzico di pepe nero e uno di pepe r…

Continua ›

Sanguinaccio al cioccolato

Tritare grossolanamente le mandorle, poi tostarle nel forno. Mettere in una casseruola il sangue di maiale, il latte, lo zucchero, il cacao e la cannella. Scaldare il composto a fuoco basso continu…

Continua ›

Bocconotti

Con la farina formare una bacinella, versatevi lo zucchero, lo strutto e le uova. Lavorare bene il composto e formare una pasta piuttosto morbida. Prendere dei piccoli stampi, ungeteli di strutto…

Continua ›

Strutture consigliate