Guida turistica: Belluno

Le Guide Turistiche di OriginalITALY

Introduzione

Belluno si sviluppa su un territorio provinciale di 3.678 kmq, in gran parte montuoso. Risulta essere la provincia più estesa del Veneto ma anche la meno popolata con i suoi 212.243 abitanti. Confina a est con le Province di Pordenone e Udine (Regione Friuli Venezia Giulia), a sud con la Provincia di Treviso e Vicenza, ad ovest con le Province di Trento e Bolzano (la Regione Trentino-Alto Adige), a nord con l’Austria. Il fiume Piave e alcuni suoi affluenti, il torrente Boite e il torrente Cordevole, rappresentano i principali corsi d’acqua. L’agricoltura sopravvive in ristretti settori d’eccellenza come la coltivazione del fagiolo nell’altipiano di Lamon (Fagiolo di Lamon della Vallata Bellunese).

Nel Bellunese è attivo uno dei maggiori distretti industriali dell’occhialeria, con la presenza di Luxottica, Marcolin, Gruppo De Rigo e Safilo. Tutte queste aziende contribuiscono all’economia non solo locale, ma dell’intera penisola italiana. È presente anche il settore della refrigerazione industriale e dei sanitari.
Altro settore di grande importanza è quello del turismo. La provincia vanta importanti stazioni turistiche montane come Cortina d’Ampezzo, Alleghe, Auronzo di Cadore, Falcade, Arabba, Sappada, Alpe del Nevegal e, in generale, le zone del Cadore e dell’Agordino, di assoluto richiamo turistico.
Nella Provincia sono presenti alcune minoranze linguistiche, tutelate dallo statuto provinciale. Si tratta delle minoranze ladina e germanofone.

Castello di Zumelle, di origine antichissima, forse romana, è l’unica fortezza sopravvissuta in Val Belluna. Rimangono, entro il giro di mura, il mastio, un pozzo e la corte d’onore; splendida la vista sulla valle del Piave. I laghi sono numerosi, così come si conviene ad un paesaggio alpino: Lago di St. Croce (per gli appassionati di windsurf e kitesurfing), di Misurina, della Stua, di Centro Cadore, di Auronzo, di Busche, di Pontisei, di Alleghe, di Arsiè, Lago Ghedina, Lago di Misurina, Lago di Coldai, Lago di Atorno, Lago di St. Anna. Non da meno sono le Dolomiti con, tra le altre, le Cime di Lavaredo, le Cime Marmolada, il Monte Sorapiss e Monte Civetta.

Luoghi e Itinerari

Piccoli mondi antichi a due passi da Belluno

Belluno
Una manciata di chilometri da Belluno e… voillà! Il gioco è fatto: incastonate tra il verde delle vallate alpine e il rosa delle Dolomiti, ecco apparire Feltre, Mel e Pieve di Cadore, tre gioie…

Continua ›

Cortina d’Ampezzo

Belluno
A contendersi il titolo di centro di divertimento più importante della provincia bellunese c’è, probabilmente, Cortina d’Ampezzo, località situata tra il Cadore (a sud…

Continua ›

Il Cadore

Belluno
Il Cadore è una porzione molto precisa del sistema montuoso delle Dolomiti, ben delimitata e coincidente col punto dal quale nasce il fiume Piave sul monte Peralba, in località di Termin…

Continua ›

Marmolada

Belluno
Per quelli che raggiungono il Passo Fedaia li attende uno scenario incantevole quanto sorprendente: uno scorcio della Marmolada sul quale sembra sia stato disteso un enorme lenzuolo, è la Ghiac…

Continua ›

Diga del Vajont

Belluno
Le vicende umane, si sa, sono legate ai luoghi. Più precisamente nella provincia di Belluno si è vissuta una storia tragica e, per ricordarla, non si può saltare una visita alla d…

Continua ›

Le porte della città di Belluno

Belluno
Porta Rugo a Belluno è ciò che rimane dell’antica cinta muraria della città. Della struttura originaria, che nel 1404 fu attraversata dal Rettore veneziano A. Moro e ne…

Continua ›

Arte e Cultura

Andrea Brustolon - itinerari scultorei in provincia di Belluno

Belluno
Le scultore barocco Andrea Brustolon (1662-1732) viene celebrato dal Bellunese, sua terra natale, con un itinerario d'arte in tutta la provincia di Belluno, che porta alla scoperta di quelle opere che…

Continua ›

Basilica Cattedrale di San Martino a Belluno

Belluno
La Basilica Cattedrale di San Martino a Belluno è situata in Piazza Duomo, nel centro storico della città. È la cattedrale della Diocesi di Belluno-Feltre ed &egrav…

Continua ›

Palazzo dei Rettori

Belluno
Il Palazzo dei Rettori a Belluno fu un Palazzo già sede dei rigidi rettori veneti che governarono Belluno ed il suo territorio negli ultimi 400 anni; attualmente è sede della Prefet…

Continua ›

Artigianato Locale

Nel segno del legno: l'artigianato in provincia di Belluno

Belluno
E' il legno il grande protagonista dell'artigianato in provincia di Belluno: ancora a metà del Novecento, infatti, patrimonio di quasi tutte le famiglie bellunesi era una piccola dote di attrezzature …

Continua ›

Il Tar-Kashi

Belluno
Viene chiamata Tar-Kashi una tecnica di lavorazione del legno tipica di Cortina d'Ampezzo. L’avvio di questa tecnica nel territorio bellunese risale al 1881 e si deve all’inglese John Codd…

Continua ›

Filigrana bellunese

Belluno
Una lavorazione caratteristica del bellunese è quella della filigrana, un lavoro di oreficeria eseguito con fili d'argento intrecciati e poi saldati. Per la preparazione del filo si utilizza il…

Continua ›

Lavorazione dei vetri piombati

Belluno
Una lavorazione artigianale accurata e particolare del provincia bellunese è quella dei vetri piombati. Tale lavorazione parte con il taglio di una sagoma. Terminato il taglio dei vetri co…

Continua ›

Bellezza e Benessere

Anche le Dolomiti hanno le loro Terme

Belluno
Al confine con la Carinzia, la Valgrande è una straordinaria vallata alpina nella provincia di Belluno apprezzata da tempo per le sue sorgenti di acqua termale. A un'altitudine di 1.300 metri, tra g…

Continua ›

Gastronomia

Kodinzon

Belluno
Fra i prodotti tipici della gastronomia bellunese è degno di nota il Kodinzon, prodotto esclusivamente in zona di Sospirolo. Due nomi che in un attimo rimandano ad un’epoca e un paesaggio…

Continua ›

Sbatudin

Belluno
Nella provincia di Belluno c’è un largo consumo dello Sbatudin. Forse questo nome non dice molto ai più, ma si tratta di una ricetta che certamente ognuno di noi ha avuto modo di a…

Continua ›

Canederli

Belluno
I canederli sono grossi gnocchi realizzati con un impasto a composizione variabile. Sono presenti solo nel Trentino, nel Friuli e nel Bellunese. Quelli "salati" sono preparati con un impasto composto …

Continua ›

Strada dei Formaggi delle Dolomiti Bellunesi

Belluno
Così come per il vino e per l’olio, anche per i formaggi si è trovata una “strada”: Strada dei Formaggi delle Dolomiti Bellunesi. Lo scopo è sempre lo stess…

Continua ›

Sport e Natura

Scoprendo il Parco delle Dolomiti Bellunesi

Belluno
A meno di cento chilometri da Venezia, il Parco delle Dolomiti Bellunesi si allunga sul territorio caratterizzato dalle bianche e levigate vette delle Alpi venete, sotto le cui pendici si snoda una lu…

Continua ›

Parco delle Dolomiti d’Ampezzo

Belluno
Tra i meravigliosi scenari, oltre ad interessanti risvolti geologici, Belluno vanta il Parco delle Dolomiti d’Ampezzo. Si estende nella conca di Cortina tra le Tofane, il Cristallo e la Croda Ro…

Continua ›

Riserve bellunesi

Belluno
La provincia di Belluno vanta molte riserve naturali.Tra le riserve naturali del bellunese, Monte Pavione interessa un'area di 491 ettari, occupata da praterie sommitali e boscaglia a pino montano e o…

Continua ›

Ricette

Panada

In una pentola mettete l'acqua fredda e aggiungete un goccio d'olio d'oliva con un pizzico di sale. Tagliate poi il pane a dadini, o spezzettatelo riducendolo in piccoli pezzi, e immergetelo nell'a…

Continua ›

Gnocchi veneti

Bollite le patate con la buccia. Pelatele e schiacciatele, impastatele ancora calde con la farina. Ricavate dall'impasto dei cordoni della grandezza di un dito e tagliateli a pezzetti. Mescolate in…

Continua ›

Gnocchi veneti

Bollite le patate con la buccia. Pelate e schiacciate le patate e impastatele ancora calde con la farina. Ricavate dall'impasto dei cordoni della grandezza di un dito e tagliateli a pezzetti. Mesco…

Continua ›

Lumache dei colli

Tritate finemente insieme aglio, prezzemolo e sedano. In un tegame, possibilmente di terracotta, sciogliete il burro con l'olio e rosolatevi dolcemente il trito. Aggiungete le lumache con l'alloro …

Continua ›

Capriolo in salmì alla veneta

Lavare e tagliare a pezzetti la carne di capriolo e metterla in un recipiente capiente. Pulire, tagliare a grossi pezzi le verdure e metterle nel recipiente con la carne. Tritare grossolanamente gl…

Continua ›

Pinza

Cuocere in casseruola per 30 minuti le due farine con sale, lievito e una quantità d'acqua pari al doppio del peso delle farine. Togliere dal fuoco e aggiungere il burro, lo zucchero, l'uvetta fatt…

Continua ›

Paparele in brodo

Disponete la farina setacciata a forma di vulcano; impastate con le uova fino a ottenere un impasto omogeneo. Formate una pallina che poi lascerete riposare, in un luogo fresco e in un conteni…

Continua ›

Strutture consigliate