495 Editoriali

Vedi

  • La Ciliegia di Vignola

    Modena
    Il prodotto più pregiato del territorio che si estende dal fondovalle del Panaro, un territorio dalla spiccata vocazione frutticola, è la ciliegia di Vignola. Ben note fuori dai confini …

    Continua ›

  • Il peperoncino

    Dall'etimologia... Il Genere Caspicum della famiglia delle Solanacee comprende varie specie di peperoncini. Alcuni sono soliti far derivare il nome Capsicum dal latino capsa che significa "scatola", i…

    Continua ›

  • Mortadella di fegato

    Prodotta ancora in quantità minime da pochi artigiani, è realizzata con carni crude di suino alle quali si aggiunge una piccola percentuale di fegato crudo (5% al massimo, ma in Val Vigezzo si produce…

    Continua ›

  • Parmigiano Reggiano DOP

    Uno dei formaggi più conosciuti e pregiati al mondo che poteva nascere solo dove è possibile allevare vacche da latte, dove si crea eccedenza e si impone la necessità di conservare il latte che non si…

    Continua ›

  • Pane di segale

    Il pane della Val Venosta ha una crosta morbida e marrone scuro e una pasta soffice e brunita per la presenza di farina di segale (quasi sempre mescolata con farina di frumento). Al naso e in bocca pr…

    Continua ›

  • Marzolina

    Si tratta di un piccolo formaggio che un tempo si produceva solo nel primo periodo di lattazione della capra, nel mese di marzo, appunto, da cui il nome. Si ricava dal latte di due mungiture coagulato…

    Continua ›

  • Ossolano e Ossolano d'Alpe

    L'Ossolano o Mezzapasta o Spress è il capostipite di tutte le tome di montagna che si producono nell'Ossola e nella Val Sesia. Si tratta di un formaggio grasso, ma si caratterizza perchè è destinato a…

    Continua ›

  • Strudel, Krapfen, Zelten

    Un elemento non secondario di piacevolezza della gastronomia sud-tirolese è rappresentato dai dolci, eredità della maestria con cui i rappresentanti viennesi dell'arte bianca seppero rielaborare spunt…

    Continua ›

  • I Formaggi della Lombardia

    Il Bitto Dop nasce in alpeggio, dal latte appena munto delle vacche di razza Bruna Alpina, prodotto esclusivamente d'estate nelle malghe e nei calèc. La materia prima è riscaldata a 35, 37 gradi e lav…

    Continua ›

  • I Prosciutti del Piemonte

    La lavorazione di questo prodotto tipico che è il prosciutto crudo affumicato è originaria del paese di Trontano, vicino a Domodossola, ma oggi questo prosciutto è prodotto soltanto in Val Vigezzo. Se…

    Continua ›

  • Dove il Pane è un Mito

    Il pane di Matera è un'esperienza storica, perchè nella vicina Metaponto è stato "inventato" il grano ibridando il farro, e gastronomica perchè, grazie alla semola ricca di glutine, al lievito ottenut…

    Continua ›

  • Calabria: gastronomia dai Gusti Schietti

    La cipolla rossa di Tropea, quella che non fa piangere, il peperoncino benefico che incendia lo stomaco, e la nduja a base di lardo, guanciale e pancetta, insaccata e stagionata al clima di Spilinga, …

    Continua ›

  • Campania: Allegra Seduzione

    Pulcinella "mangiamaccheroni" è famoso e invidiato nel mondo perchè gli spaghetti sono ormai un piatto universale. Pasta, pizza e babà sono il frutto di ingredienti esclusivi e di manipolazioni sapi…

    Continua ›

  • Emilia Romagna: Regina del Cibo d’Eccellenza

    Il primato alimentare dell'Emilia con il suo centro europeo a Parma, è una realtà consolidata e i prodotti della Regione hanno acquisito posizioni di eccellenza grazie all'elevata qualità e ai criteri…

    Continua ›

  • Pesto Aromatico e Farinata di Ceci

    L'aria salsa dona profumo agli ortaggi liguri esaltati dal minestrone alla genovese o arrostiti nel forno a legna accanto alla farinata di ceci. I liguri, stretti tra monti e mare, hanno eretto innume…

    Continua ›

  • Dal Formaggio al Panettone

    Nella cucina lombarda la carne di maiale trionfa nella cassoeula, e quella di manzo dei pregiati allevamenti arriva in tavola come tagliata e osso buco. Tra i formaggi ha una posizione di privilegio i…

    Continua ›

  • Trentino: Sapore ad Alta Quota

    Le produzioni tipiche della regione cambiano salendo di quota. A fondovalle prevale il melo e la vite, a mezzacosta si coltivano ortaggi, cereali e foraggi, mente ad alta quota si svolge il ciclo esti…

    Continua ›

  • Umbria: francescana e stimolante

    La verde Umbria, spesso austera, nasconde una passione per l'esaltazione in cucina dei suoi prodotti in apparenza poveri. Ma la cottura sulla brace di olivo, l'olio extravergine, la qualità della carn…

    Continua ›

  • Il Profumo della Fontina

    I prodotti tipici di questa piccola regione riassumono tutte le virtù alpine trasferite nel cibo e nel vino. I campi e i frutteti producono qualità grazie al clima asciutto e gli allevamenti, con razz…

    Continua ›

  • Squisite Raffinatezze

    Il Veneto esalta i suoi prodotti tipici nei semplici piatti contadini e nelle raffinate elaborazioni immortalate nei banchetti dal Veronese. Venezia, porta dell'oriente, ha introdotto per oltre un mil…

    Continua ›

  • La Valtellina e lo Scimudin

    Tra i prodotti tipici italiani è doveroso citare lo Scimudin, un formaggio vaccino dalla stagionatura annuale, dalla grande cremosità, simile alla cosiddetta "scimuda", un formaggio più grande e dalla…

    Continua ›

  • Val d’Ossola: Salame di Capra

    Val d'Ossola...terra rinomata per salumi di squisita bontà e prelibatezza. Il salame di capra è un prodotto tipico per la sua produzione così differenziata, a seconda dei produttori, in base a 3 carat…

    Continua ›

  • La Schiaccia Briaca

    Siamo in Toscana, intorno al XIII e XVI secolo, quando le sue isole furono insediate da incursioni di pirati saraceni e dominate dal potere spagnolo, presenze che lasciarono un segno indelebile nella …

    Continua ›

  • Casolèt: Formaggio d'Autore

    Casolèt: un nome particolare per un formaggio che deriva dal latino caseolus ovvero piccolo formaggio. Il Casolèt, infatti, è un prodotto tipico che si contraddistingue per le sue forme e dimensioni o…

    Continua ›

  • La mozzarella di bufala: in Campania è Dop

    Salerno
    Mozzarella campana Dop, "la mozzarella", è un formaggio di pasta filata, lievemente umido in superficie, sapore dolce e cremoso, di consistenza fondente, da consumare freschissimo. Grazie alla refrig…

    Continua ›

  • Il segreto del vero pesto alla genovese

    Genova
    'Genova per noi che veniam dalla campagna…' cantava Paolo Conte, campagna che odora di basilico e rende unico il pesto alla genovese (pesto a zeneize). Quest'erba aromatica, presente in molte r…

    Continua ›

  • Piatti tipici sardi: armonie di terra e di mare

    Olbia-Tempio
    Le zuppe della Gallura sono fra i più celebri e gustosi piatti tipici sardi: originarie, gustose, da terra antica, dai gusti e sentori di grano, carni ed erbe aromatiche, alternate, mano a mano che si…

    Continua ›

  • Piatti tipici Palermo... sapori di strada

    Palermo
    Fra i piatti tipici di Palermo troviamo tantissimi 'street food' ante litteram. È molto raro infatti ritrovare in una città italiana la 'cucina di strada': a Palermo resiste, in ricordo di un m…

    Continua ›

  • Monache e Pane

    Chieti
    Il pane casereccio abruzzese ci riporta a sapori d'altri tempi. Parchi, pane e borghi sono uniti in un itinerario turistico rurale ('Pane nei parchi' dell'Appennino centrale, a cura della regione Abru…

    Continua ›

  • Prelibatezze dell’entroterra

    Ancona
    Se da Senigallia, scelta come esempio di cittadina turistica universalmente nota, ci s'inoltra verso l'interno collinare, si capisce perchè Guido Piovene ha scritto "L'Italia con i suoi paesaggi è il …

    Continua ›

  • Bologna: Prodotti tipici

    Bologna
    Tortellini: così belli buoni invitanti perchè ispirati dall'ombelico di Venere, da gustare con gli occhi per quella sinuosa rotondità, prima ancora di perdersi nel brodo, come vuole la tradizione. E…

    Continua ›

  • La gastronomia di Terni

    Terni
    Centro di origine romana, Terni è la città di San Valentino, colui che protegge gli innamorati. E che c'è di meglio di una cenetta a due, per riscaldare i sentimenti? La città e il suo territorio han…

    Continua ›

  • Cucina ciociara

    Frosinone
    Ciociaria, un toponimo di per sè curioso ad indicare il Lazio meridionale: ma che vuol dire? Deriva dalla ciocia, l'antichissimo sandalo con suola di cuoio a punta rialzata, stringhe di pelle e legacc…

    Continua ›

  • La Gastronomia del brindisino

    Brindisi
    A parlare di olio extravergine e di Denominazione di Origine Protetta (D.O.P.), che rende riconoscibili le caratteristiche tipiche e tradizionali delle zone da cui gli oli provengono, in Italia c'è s…

    Continua ›

  • La gastronomia del maceratese

    Macerata
    Che sia cucina di famiglia o cucina di ristorante, il rischio di mangiare bene è alto nel maceratese. Nella fascia montana dei Sibillini, funghi, tartufi, castrato, maiale, agnello e cinghiale sono di…

    Continua ›

  • Catania: un mondo di gastronomia

    Catania
    Street food, fast food? Tutta un'altra storia nei chioschi di Catania. "Chi fai stasira?"..."Chi sacciu... intantu minni vaiu o' ciosco !". Sì, perchè il "ciosco" (il chiosco) non è quel luogo in cui…

    Continua ›

  • Gorgonzola dell’innamorato

    Lecco
    Il gorgonzola è un formaggio dal sapore deciso: piace o non piace, per via dell' odore caratteristico. Assumendo il punto di vista di chi lo gusta con piacere (mentre si scioglie sulla polentina cald…

    Continua ›

  • Pane di Altamura

    Bari
    Il pane di Altamura si trova un po' dappertutto, ma quello autentico si distingue nel panorama delle oltre 1000 varietà di pane prodotti in Italia perchè è il primo prodotto in Europa a fregiarsi del …

    Continua ›

  • Prosciutto e Felino

    Parma
    Parma, sulla Strada del Prosciutto e dei Vini dei Colli, tra l'Appennino e la pedemontana, i fiumi Taro e Ceno, strade carraie, boschi e opifici: come non gustare il prosciutto Dop, i vini dei colli, …

    Continua ›

  • Assaggi della Gastronomia Milanese

    Milano
    Dai banchetti rinascimentali listati in latino maccheronico da Teofilo Folengo (soprannominato Merlin Cocai) fino ai cimenti di personaggi celebri: Carlo Emilio Gadda con la ricetta del risotto alla…

    Continua ›

  • Dai dolci al mirto

    Sassari
    Sassari, provincia di ottimi Moscati e vini liquorosi...che cosa accostare di meglio se non le dolcezze locali? Si comincia a carnevale con gli Acciuleddhi, Mendegadas o Trizzas oppure Li Frisjoli lon…

    Continua ›

  • Pane, Vino e Olio

    Grosseto
    Niente di più semplice e antico: pane, vino, olio, il meglio della dieta Mediterranea. Base dell'alimentazione di questa zona, fin dall'epoca etrusca, è sempre stato il pane. Il toscano è senza sale, …

    Continua ›

  • Profumi di zagara

    Reggio Calabria
    Zagara (dall'arabo zahar) è il fiore degli agrumi, soprattutto dell'arancio. Agli aranci e ai limoni si aggiunge, sul lungomare di Reggio Calabria tra palme, ficus e specie rare di piante esotiche a p…

    Continua ›

  • Salumi in tavola

    Varese
    Per chi vuole assaggiare il tipico verace della provincia di Varese, ecco alcuni sfizi, cominciando dal nord, dalle valli del Luinese e dal territorio montano con la formaggella del Luinese, ottenuta…

    Continua ›

  • Prodotti tipici di Messina

    Messina
    Proviamo a chiudere gli occhi per sentire, almeno con il ricordo, i profumi del territorio messinese: le arance, il pasticcio di maccheroni al forno, il pesce in mille modi, il Maiorchino, un pecorino…

    Continua ›

  • Guanciale Amatriciano

    Il guanciale è un prodotto tipico strettamente legato al suo territorio di produzione, a cavallo tra Abruzzo e Lazio. Esso era alla base dell'alimentazione dei pastori della Laga per tre caratteristic…

    Continua ›

  • Mozzarella Di Bufala Campana Dop

    La Mozzarella di Bufala Campana D.O.P. è un prodotto tipico caseario italiano che, secondo il disciplinare di denominazione, deve essere prodotto solo ed elusivamente con latte di bufala (e, quindi, s…

    Continua ›

  • Sinfonia di sapori

    Lecce
    Pane, olio, vino, formaggi, frutta (uva, ciliegie, agrumi, fichi, meloni e cocomeri); verdure (fave, melanzane, peperoni, carciofi); pesce... come la celebre zuppa di Gallipoli. È una sinfonia …

    Continua ›

  • Antiche dolcezze

    Siena
    Tre specialità, tre nomi detti in libera associazione con Siena? I pici, il panforte, i ricciarelli. I Pici I pici sono spaghettoni fatti con farina di grano tenero, un pizzico di sale e acqua, pra…

    Continua ›

  • Fritti e brodetti

    Ascoli-Piceno
    Due fritti famosi: le deliziose olive ascolane ripiene di carne, impanate e fritte e i cremini, cubetti di crema pasticciera, pure impanati e fritti. Ma prima dei cubetti, un brodetto marchigiano espr…

    Continua ›

  • Due valli per due formaggi

    Bergamo
    Nda' al mut dicevano i pastori della Val Brembana quando, all'inizio dell'estate, portavano il bestiame in alpeggio. Il Formai de Mut (letteralmente formaggio di monte) esprime le tradizioni secolari…

    Continua ›

  • La ricchezza della cucina povera

    Rieti
    Si dice cucina povera, che è il contrario di misera, per indicare gusti originali, con prodotti a chilometro zero. Alzando il sipario sulla cucina laziale con Roma a segnare il confine tra il sud cioc…

    Continua ›

  • Gocce agrodolci di Modena

    Modena
    Diffidare dalle imitazioni. L'oro scuro dai preziosi riflessi ambrati, quello nell'ampolla validata dal Consorzio dell'Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, vale dai € 100,00 in su. È un…

    Continua ›

  • Vie del gusto di Ferrara

    Ferrara
    Tre territori hanno radicato i sapori ferraresi. Quello del Po, che attraversa l'alto ferrarese (anatra, salama, rana) tra frutteti, pioppeti e campi di cereali. Le corti estensi racchiudono la tradiz…

    Continua ›

  • Gusti autentici di Trieste

    Trieste
    Cucina fusion? Quella made in Friuli Venezia Giulia raccoglie tre grandi correnti culinarie (mitteleuropea, veneta e slava), confluenti nella tipicità di sapori regionali, in cui si specchiano la vari…

    Continua ›

  • Dalla terra alle tavole di Pesaro Urbino

    Pesaro-Urbino
    Pane formaggio carne, direttamente dalla terra alla tavola nella Provincia Bella, dovela Valmarecchia è, gastronomicamente, una regione nella provincia. In particolare a S.Agata Feltria e a Talamello,…

    Continua ›

  • Giallo e azzurro di Brescia

    Brescia
    Dici zafferano e pensi alle coltivazioni di San Gimignano, in Toscana, o all'eccellenza di Navelli in Abruzzo. Proprio dall'Abruzzo arrivano i bulbi di crocus sativus trapiantati con successo a Pozzol…

    Continua ›

  • Caciotta primo sale

    Tra i prodotti tipici annoverati dal Lazio, la caciotta primo sale, prodotta nei mesi più freddi (da novembre a giugno) e solo ed esclusivamente con latte ovino. Ma come si ottiene... Il latte viene…

    Continua ›

  • Gastronomia sarda: Musica in salsa nuorese

    Nuoro
    Il "pane carasau" è chiamato "carta da musica" per la sua sfoglia molto sottile e croccante. Nella gastronomia nuorese, oltre ad essere consumato fresco, diviene piatto tipico nella forma del "pane …

    Continua ›

  • Serre del gusto ragusano

    Ragusa
    Sui suoli sabbiosi che si distendono da Vittoria al litorale è un susseguirsi di serre per produrre tutto l'anno zucchine, melanzane, pomodori e fiori. Se la pianura, ricca di acqua, si presta alla c…

    Continua ›

  • Tradizioni e Tipicità. Trentino da gustare

    Trento
    Le "osterie" con marchio di vanto per proporre la cucina di un tempo o rivisitata con quel tanto di giusta modernità, sono oltre sessanta, fra ristoranti e altri esercizi, contrassegnati da "Osteria t…

    Continua ›

  • Fromadzo e Fontina: formaggi valdostani

    Aosta
    Fromage commun (o fromage ordinaire) e Gruière: fin dal 1600 si chiamavano così il Fromadzo e la Fontina, formaggi valdostani prodotti nella regione della Valle d'Aosta.   Fromadzo:…

    Continua ›

  • Prodotti tipici del materano

    Matera
    I prodotti tipici del materano hanno molto in comune con le tradizioni culinarie pugliesi e sono caratterizzati da pane, pasta, insaccati, verdure, carni di agnello e capretto. In cucina è molto usato…

    Continua ›

  • Tegole: la dolce gastronomia valdostana

    La storia delle tegole valdostane Le tegole sono classici biscotti della Val d'Aosta, uno dei dolci certamente più conosciuti. Si presentano come una sottile cialda croccante, dalla forma tondeggiante…

    Continua ›

  • Basilico: profumi d’Imperia

    Imperia
    La Liguria profuma di basilico. Che si coltivi in vaso di coccio, in un fazzoletto di terra o sul balcone di casa, qui ha caratteristiche aromatiche inconfondibili. Cosa sarebbe il condiglione, una va…

    Continua ›

  • Sapori di Napoli

    Napoli
    Ecco una città dove il rapporto tra pasta e gente è rimasto forte e vitale, nonostante le ondate dietologiche, le mutazioni della cucina e le mode gastronomiche. Uomini "di pasta dura" sono gli artigi…

    Continua ›

  • Baci da Verona

    Verona
    Chiudere gli occhi e sentire i gusti di Verona. Se è la quarta città d'arte italiana, molti di voi l'hanno visitata, amata, gustata, nelle osterie vicino all'Adige, nei ristoranti da gourmet, nel pass…

    Continua ›

  • Cacio e Pepe

    Roma
    Sono un tipico primo piatto della tradizione romanesca gli spaghetti cacio e pepe, anche se non esclusivi della capitale, come testimonia la Sicilia, dove si continua a servire questo piatto a largo u…

    Continua ›

  • Verace di Cagliari

    Cagliari
    Quello che la terra offre, Cagliari conserva, come la pietanza semplice e gustosa de is malloreddus, il piatto tradizionale dei sardi. Fatti con semola di grano duro (il triticum durum dei romani), ch…

    Continua ›

  • Il piacere della carne a Novara

    Novara
    È morbido e gustoso il salam d' la duja, un insaccato di puro suino stagionato e poi conservato in vasi di terracotta invetriata in mezzo alla sugna di maiale, un trattamento che favorisce la m…

    Continua ›

  • Trippa di Firenze

    Firenze
    Dici Firenze e pensi ai fasti delle tavole alla corte gigliata. Ma c'è un antico che diventa nobile per sapore e tradizione: è la trippa di manzo o di vacca con lo zafferano, una speci…

    Continua ›

  • Gallina padovana

    Padova
    L'orto, il cortile, il vigneto, le stagioni sono le fonti dei prodotti tipici di Padova che ancora oggi ne caratterizzano la gastronomia. Stupida la gallina? Provate la gallina padovana, per esempio, …

    Continua ›

  • Pane di Siracusa

    Siracusa
    Pane e companatico: l'universo del cibo in due parole, dove la costante è il pane, in nome del quale sono scoppiate rivoluzioni, si è fatta pace con il pane del perdono o si è stretto un legame social…

    Continua ›

  • Riso mantovano

    Mantova
    Dalla riva sinistra del Mincio al confine veronese sta un territorio mantovano percorso dalla 'Strada del riso' dove, fin dal ‘500, fiorisce la coltura del riso con l'eccellenza del prodotto tip…

    Continua ›

  • Livorno Pesce & Dolce

    Livorno
    Il Caciucco Livorno e Cacciucco praticamente sposi, un legame per sempre. Il cacciucco è la saporita zuppa di pesce piccante tipica del livornese. Si serve nei tradizionali tegami di coccio su fette…

    Continua ›

  • Tarantello di Taranto

    Taranto
    Il Tarantello, che non è la versione maschile del ballo ma un prodotto raro che si ottiene dalla parte bassa dell'addome del tonno, selezionando tranci intermedi fra quelli più grassi e quelli più mag…

    Continua ›

  • Sapori caldi di Treviso

    Treviso
    Radicchio rosso di Treviso IGP, il padre dei radicchi veneti. Passata l'estate, le verdi foglie vengono raggruppate e legate per permettere che il cuore, conservato al buio dell'interno, sviluppi nuov…

    Continua ›

  • Il Gianduiotto di Torino

    Torino
    Dal dolce amore tra cacao e nocciola è nato il gianduiotto, diventato con gli anni e la fama il simbolo del cioccolato torinese. Nato nel 1865 da un'idea di Michele Prochet, è un impasto tra cacao e n…

    Continua ›

  • Tipicità casertane

    Caserta
    Eccellente compagno del vino rosso, del pane e dei salumi caserecci, il pecorino di Laticauda è un formaggio canestrato, fatto con una precisa procedura. Il latte appena munto si fa scaldare a una tem…

    Continua ›

  • Piaceri di Piacenza

    Piacenza
    Un gran piacere, il Piacerino, dolce simbolo di Piacenza con il cuore di cioccolato che nasce nel centro della città, avvolto in carta bianco-rossa come i colori piacentini. Un cioccolatino delizioso…

    Continua ›

  • Savona dal bosco al mare

    Savona
    Il mare e il bosco sono i paesaggi dove ambientare la cucina savonese. Le zone più vicine al mare hanno sapori mediterranei effusi da olio d'oliva ed erbe odorose, molte verdure spesso ripiene, pesce.…

    Continua ›

  • Sul galeone veneziano

    Venezia
    Venezia, è l'emozione a farcela incontrare. Magari su un galeone, dall'alto di un Mulino - Hilton, in un giardino di viti 'salmastre' o nei ristoranti disseminati in città. Seguendo le tracce del leo…

    Continua ›

  • Mare e Terra di Massa Carrara

    Massa-Carrara
    Menù terra mare: pasta, polenta salumi ma anche frutti di mare come molluschi, patelle, ricci e pesce. La vicinanza geografica tra Massa e Carrara determina la similitudine tra le due cucine: le diffe…

    Continua ›

  • Belli e buoni di Salerno

    Salerno
    Dalla varietà dei paesaggi, tra mare, montagna e collina, non può che nascere una varietà di prodotti tipici. Se regina della tavola è la mozzarella di bufala Dop, che ha nella Piana del Sele, tra Bat…

    Continua ›

  • Riso e bondola di Rovigo

    Rovigo
    Nel basso Polesine, il riso era in passato uno degli alimenti base della popolazione e ancora oggi i terreni paludosi sono luogo ideale per la sua coltivazione. Antica è perciò la tradizione del risot…

    Continua ›

  • Sapori invernali di Cremona

    Cremona
    Cremona: solide radici contadine e fine sensibilità musicale (Stradivari) fanno una sinfonia di sapori in cucina, particolarmente invitanti nella stagione invernale. Il pensiero ghiotto va ai Marubini…

    Continua ›

  • Cucina dannunziana di Pescara

    Pescara
    Una provincia distesa tra mare, collina, montagna, parchi ed aree protette distanti tra loro poche decine di chilometri,non può che esibire una varietà gustosissima di pietanze, un florilegio sotto il…

    Continua ›

  • Quel piccante di Vibo

    Vibo-Valentia
    Su una tavola imbandita con le specialità di Vibo non possono mancare la fileja (pasta fresca), la nduja (insaccato di suino), il formaggio pecorino e, come dolci,i ciciriati e le pittapie. Tra i prim…

    Continua ›

  • Dal lago di Como

    Como
    Molti prodotti tipici vengono dal lago. I piatti della provincia di Como sono principalmente a base di pesce, cucinato in vari modi, tra cui gli agoni in carpione, pesci agoni cotti con aceto di vino …

    Continua ›

  • Templi gastronomici di Agrigento

    Agrigento
    "Ad Agrigento si costruiscono palazzi e ville come se non si dovesse mai morire e si mangia come se si dovesse morire già l'indomani". E' l'omaggio che già Pindaro dedicava alla città, sorta in collin…

    Continua ›