Per accompagnare i piatti tipici, nel Biellese sono riconosciuti cinque vini DOC biellesi: il Bramaterra, il Lessona e il Coste del Sesia, prodotti nelle zone orientali, il Canavese e l’Erbaluce, tipici delle zone occidentali. La Provincia di Biella vanta un patrimonio viticolo di antica tradizione, caratterizzato dalla produzione di vini biellesi d’altissimo pregio con una specificità marcata. Tali vini presentano, infatti, un area di produzione limitato a pochi Comuni o addirittura (come nel caso del Lessona D.O.C.) ad un solo Comune.

Vini DOC biellesi: Bramantera

Il Bramantera è un vino gustoso, vellutato, con un caratteristico colore rosso granato ed un gradevole sottofondo amarognolo. Nasce dal vitigno Nebbiolo che, grazie alla particolare natura dei terreni, ha in questa zona il suo habitat naturale. È ottimo abbinato a selvaggina e carne rossa in genere.

Vini DOC biellesi: Canavese

Il Canavese può essere "Rosso", "Rosato", "Bianco", "Nebbiolo" e "Barbera". Quest’ultimo è apprezzato con le carni rosse, i salumi e i formaggi stagionati. Il Nebbiolo, rosso rubino o granato, talvolta con riflessi aranciati, ha un profumo leggermente floreale ed è ottimo con la cacciagione e i formaggi a pasta dura. Il Bianco, fruttato e gradevole, va preferibilmente abbinato con primi piatti a base di pesce.

Il Rosso invece con paste ripiene, come cannelloni e lasagne, carni rosse alla griglia, stracotti e salumi. Infine il Rosato si sposa ai minestroni di verdure, pasta e fagioli e ai formaggi vaccini non troppo stagionati.

Vini DOC biellesi: Coste della Sesia

La denominazione d’origine controllata Coste della Sesia DOC è riservata ai vini rosso o rosato, al vino bianco ottenuto da uve provenienti da vigneti composti esclusivamente dal vitigno Erbaluce, al "Nebbiolo" o "Spanna", al "Vespolina", al "Bonarda" o "Uva rara", al Croatina". Il vino Coste della Sesia si accompagna bene all’intero pasto. Il tipo Rosso è ottimo con fritti o minestre di verdura, le carni bianche e rosse alla griglia, ma anche gli arrosti. Il tipo Rosato è ideale per i formaggi freschi e i salumi non troppo stagionati. Il tipo Bianco è ottimo per aperitivi e con minestre di verdura.

Tra le molte ricette regionali del Piemonte abbinabili al Coste della Sesia si consigliano ratatuja, tacchino al forno, noce di vitello ripiena di funghi e gnocchi alla Bava.

Vini DOC biellesi: Erbaluce di Caluso

L’Erbaluce di Caluso o "Caluso" DOC è prodotto con uve provenienti dai vigneti composti esclusivamente dal vitigno Erbaluce, uno dei pochi vitigni bianchi presenti in Piemonte. Si tratta di un bianco con riflessi dorati, dal gusto secco e profumo delicato che ricorda i fiori di campo. È ottimo per minestre in brodo e di pesce e con i formaggi a pasta molle. Da questo vitigno si produce anche il Caluso Passito e l’Erbaluce Spumante Brut, dalla spuma leggera ed evanescente e il sapore fresco e asciutto.

Vini DOC biellesi: Lessona

Il Lessona è un vino raro e prezioso, prodotto nell'omonima zona collinare a pochi chilometri da Biella. Questo vino deve essere invecchiato per un periodo di circa due anni e si presenta color rosso granato, con sfumature arancioni quanto più è invecchiato. Ha un sapore asciutto e un profumo caratteristico che ricorda la viola. È ottimo con grigliate di carni rosse, arrosti, spiedini, pollame e cacciagione. Per i primi piatti è perfetto con risotti, in particolare ai formaggi o con fonduta.

Meritano di essere ricordati anche i liquori d’erbe di Oropa ed il Ratafià di Andorno, un liquore ricavato dalla macerazione alcolica di ciliegie selvatiche secondo una ricetta vecchia di 500 anni. Una particolare menzione va alla birra “Menabrea”, più volte premiata quale miglior birra lager nel mondo, essendovi qui lo stabilimento.