La pietra del Lazio, e in particolare della provincia di Roma, è il travertino: è da essa che nasce una delle espressioni più nobili dell'artigianato locale, quella appunto della lavorazione della pietra, che nel corso dei secoli ha toccato elevatissimi vertici di valore artistico.
Ma che cos'è il travertino? Facile: è una roccia sedimentaria calcarea, porosa e in sfumature di colore che vanno dal bianco al crema, conosciuta, utilizzata e apprezzata già nell'antica Roma, tanto che persino autori latini del calibro di Vitruvio e Plinio il Vecchio ne hanno parlato nelle loro opere elencandone le qualità e raccontando come il travertino venisse portato nella capitale su zattere per via fluviale.

Artisti e monumenti

Già, perchè il pregiato travertino romano si trova solo in un'area ben delimitata nelle immediate vicinanze di Roma e compresa tra i fiumi Aniene e Tevere. Il travertino migliore, comunque, è quello estratto nelle cave di Tivoli: è dalla cava del Barco di Tivoli, infatti, che proviene la maggior parte del travertino utilizzato per la realizzazione della basilica di S. Pietro a Roma.
Molti i grandi artigiani-artisti della storia dell'arte che lavorarono il travertino con risultati straordinari, compreso il Bramante e tutti i grandi scultori e architetti del Rinascimento e del Barocco, che impiegarono questa pietra stupenda per la realizzazione di facciate di palazzi e chiese oltre che per monumenti e fontane ineguagliabili come, per esempio, la notissima Fontana di Trevi.

Tradizione inossidabile

Quella dell'estrazione e della lavorazione artigianale del travertino è una tradizione che ancora oggi viene portata avanti con un po' in tutto il territorio tiburtino: sono molte le aziende votate a questa attività nelle quali operano bravissimi artigiani capaci di concretizzare qualsiasi progetto venga loro sottoposto, sia esso destinato alle esigenze dell'architettura e dell'edilizia, sia abbia per obiettivo la realizzazione di oggettistica o di componenti per l'arredamento.
E' proprio per questo che è sorto il Centro per la Valorizzazione del Travertino Romano, una società consortile promossa dalla Regione Lazio con la Legge n. 47/89 che ha tra i suoi scopi quello di valorizzare i giacimenti del travertino romano e la professionalità di chi, del travertino, ha fatto il suo lavoro.

Il travertino nella storia

Tanti gli edifici importanti che, nel corso dei secoli, sono stati realizzati in travertino: dal Colosseo al Teatro Marcello, dagli archi trionfali alla basilica di Santa Maria Maggiore fino, in epoca moderna, allo Stadio Olimpico, al Palazzo della Civiltà e del Lavoro all'Eur e alla nuova Moschea di Roma.

 

Per saperne di più

www.provincia.roma.it
www.centrotravertinoromano.it
www.regione.lazio.it
www.comune.tivoli.rm.it