Il Teatro Romano di Trieste sorge ai piedi del colle di San Giusto, prospiciente l'antico litorale marino, in pieno centro città. Il teatro risale al I-II sec. d.C. e all'epoca della sua costruzione si trovava in riva al mare. Sulle sue gradinate, costruite anche sfruttando la naturale pendenza del colle, potevano essere ospitati circa 6.000 spettatori. Nel corso del tempo fu nascosto dalle case che vi sorsero sopra.

Fu individuato nel 1814 dall'architetto Pietro Nobile e, solo nel 1938, riportato alla luce durante la demolizione di una parte della città vecchia. Il Teatro Romano di Trieste era, in origine, decorato con numerose statue ora conservate presso il Museo Civico. Ancora oggi il teatro è utilizzato, in particolare in estate, per spettacoli.