Non lontano dall'area archeologica di Siracusa si trova il moderno Santuario della Madonna della Lacrime, eretto a ricordo della miracolosa lacrimazione di un’effige in gesso della Vergine Maria avvenuta nel 1953. Si racconta che il fenomeno si è poi ripetuto nel corso del tempo.

Il Santuario della Madonna della Lacrime è costituito dalla cripta e dal tempio superiore, con un corpo conico formato da costoloni in cemento armato che raggiungono un'altezza di 74 m, sormontati da un coronamento in acciaio alto 20 metri. Nel tempio superiore vi è l'altare centrale che custodisce il prodigioso quadretto.