Il riso di Baraggia comprende quelle varietà di cereale che nel corso dei secoli hanno allignato nella zona della Baraggia, ricca di acque irrigue e perciò diversa dalle altre zone risicole del Piemonte. Una particolarità di suolo e clima che è diventato un primato. La prima Dop (Denominazione di origine protetta) italiana nel settore è quella del "Riso di Baraggia Biellese e Vercellese", riconosciuta dalla Commissione europea nell'agosto 2007, che rappresenta un ingrediente d'eccellenza per il risotto piemontese.

Le varietà di riso riconosciute in questa DOP sono Arborio, Baldo, Balilla, Carnaroli, S. Andrea, Loto e Gladio, ciascuna ha colore, forma, perla, striscia e dente differenti, tutte ottime per ricette di riso. Adatto per minestre, risotti tipici della zona, insalate e dolci, il tempo di cottura del Riso di Baraggia varia dai dodici ai sedici minuti. E per evitare che i chicchi si uniscano nelle insalate? Basta mettere qualche goccia di limone nell'acqua di cottura e i granelli rimangono divisi. Il nome deriva dall'area pedemontana che dalle Prealpi, sotto il massiccio del monte Rosa, si stende verso il piano a terrazzi o in lieve declivio, caratterizzata da un altipiano argilloso, che le tecniche di irrigazione e sommersione hanno reso terreno fertile per la coltura del Riso di Baraggia.

E ben 28 sono i comuni che compongono la zona delimitata per la Dop , situati nelle Province di Biella e di Vercelli, con circa 25.000 ettari di superficie coltivata a riso. Per conservarlo al meglio, è bene tenerlo in recipiente di vetro in un ambiente asciutto, per non disperdere le qualità organolettiche. La lavorazione del Riso di Baraggia biellese e vercellese è effettuata nelle riserie locali, seguendo criteri tradizionali: il risone (riso grezzo), prima si asciuga in impianti ad aria calda per regolarne l'umidità; poi i chicchi subiscono la sbiancatura tramite sfregamento e quindi sono selezionati separandoli da impurità e granelli difettosi.

Per saperne di più

http://www.risobaraggia.it/
http://www.agricolturaitalianaonline.gov.it/contenuti/agricoltura/filiere_vegetali/cereali_e_colture_industriali/riso_l_unica_dop_del_settore