Un gran piacere, il Piacerino, dolce simbolo di Piacenza con il cuore di cioccolato che nasce nel centro della città, avvolto in
carta bianco-rossa come i colori piacentini. Un cioccolatino delizioso, proprio come i suoi antenati del 1300: croccantino unito sapientemente a creme al cioccolato e ricoperto di puro fondente. Il suo interno racchiude un proverbio piacentino, come legame indissolubili con le sue radici locali. E se parliamo di spirito del luogo, affiora subito il Grana Padano Dop, fatto con latte proveniente da due mungiture giornaliere, parzialmente decremato per affondamento naturale, sottoposto al processo di caseificazione. Si ottiene così un formaggio semigrasso a pasta dura cotta, che deve stagionare da un minimo di nove mesi a un massimo di 24 mesi.

Formaggio e, naturalmente, salumi con l'inclita schiera di pancetta, salame e coppa piacentina Dop, che stanno al posto d'onore nella gastronomia tipica. Di antiche usanze (e di rigoroso disciplinare per il fregio della denominazione d'origine protetta europea) sa la squisita coppa piacentina, ricavata dai muscoli cervicali perfettamente dissanguati della regione superiore dei suini. Tali carni devono avere peso minimo non inferiore a kg. 2,5 e devono essere tagliate alla 4° costola. La coppa Dop ha forma cilindrica leggermente più sottile alle estremità, è compatta, non elastica. Il processo di lavorazione inizia con la salagione a secco (vietata quella in salamoia) che consiste nel mettere a contatto con la carne miscele di sali ed aromi naturali cui fa seguito la massaggiatura manuale, il rivestimento con diaframma parietale del suino, la legatura con spago e foratura dell'involucro e quindi le operazioni di asciugatura. Dopo aver assunto il tipico colore rosato, si passa alla stagionatura, effettuata esclusivamente nei territori della provincia di Piacenza, ad altitudine non superiore a 900 m. slm. La fetta si presenta soda ed omogenea, di colore rosso, inframezzata di bianco rosato nelle arti marezzate. Ha profumo dolce e gusto delicato che si affina con il procedere della maturazione.

Per saperne di più

http://www.prodottitipicipiacenza.it/schedaprodotto.asp?idprodotto=98

http://urp.comune.piacenza.it/web/piacenza/visualizzazioneiat?&_xway_visualizzazione_documento_INDEX=4