Il Museo archeologico Paolo Orsi è uno dei più importanti d'Europa per via dei preziosi elementi che conserva, testimonianze di un lungo periodo storico. Ha sede nel parco di Villa Landolina ed è una moderna struttura su tre livelli, articolata intorno a un nucleo centrale. Si compone di tre settori attraverso i quali viene riproposta la storia di Siracusa antica.

Il Settore A è dedicato alla preistoria e alla protostoria, oltre a un sottosettore di storia geologica del bacino del Mediterraneo presso il quale sono conservati fossili e rocce delle varie fasi. Il Settore B del Museo archeologico Paolo Orsi è dedicato alla colonizzazione Greca e alle colonie di Naxos, Mylai, Zankle, Katane, Leontinoi. Ci sono pregevoli manufatti di età arcaica, come le terrecotte e i corredi funerari di Naxos o lo splendido Kouros, la statua di epoca arcaica raffigurante un giovane. Il Settore C del Museo archeologico Paolo Orsi è dedicato ai centri ellenizzati della civiltà greca; gran parte del materiale esposto appartiene al periodo compreso fra il VII e il IV sec. a.C.