Famosa per il promontorio del Conero e le spiaggette appartate che ne compongono il litorale, la riviera di Ancona ospita anche un'altra località molto gettonata dagli appassionate di sole, di mare e di sport sull'acqua. E' la "vellutata" Senigallia, cittadina famosa per la lunga spiaggia di sabbia morbida proprio come il velluto... almeno secondo quanto dicono gli abitanti del posto. Siamo nel luogo, poco a nordi di Ancona, dove sorgeva l'antica cittadina di Sena Gallica, conquistata e resa colonia dai Romani e che divenne poi famosa durante il medioevo per la fiera della Maddalena. Le mura che ancora oggi racchiudono il centro di Senigallia però non sono di origine medievale, ma risalgono al Quattrocento.
Proprio all'interno del piccolo centro storico ci sono alcuni monumenti che vale la pena di vedere e alla visita dei quali si può dedicare qualche ora di rilassante girovagare. Tra questi, situati in piazza del Duca, ci sono la Rocca Roveresca, iniziata nel 1480 e dotata di poderosi torrioni cilindrici, il Palazzo del Duca e la Fontana dei Leoni, risalente al 1596. La vera attrazione estiva di Senigallia però è la sua lunga spiaggia sabbiosa - si prolunga per ben 12 km e ospita anche un piccolo porto turistico proprio sulla foce del fiume Misa - che d'estate ospita diverse attività sportive: tra queste c'è n'è una molto divertente, anche se in Italia ancora poco conosciuta tra quelle legate al mare, il kitesurf.
Oltre infatti a ospitare varie strutture per gli sport estivi da mare più "comuni", come il beach volley, la vela ed anche il ping pong, sulla spiaggia si può trovare il Centro Kitesurf Senigallia. Si tratta di una scuola con insegnanti esperti e certificati secondo la legge, ma anche di un vero e proprio punto di ritrovo di tanti appassionati sportivi. Tutti con in comune la passione per uno sport affascinante e veloce come è proprio il kitesurf. Evoluzione del classico windsurf, nel quale la tavola viaggia sull'acqua grazie alla vela posizionata al centro del surf stesso, il kite sfrutta sempre la forza del vento, anche se nel suo caso a far muovere velocemente la tavola non è una vela ma uno speciale aquilone. Il kitesurfista infatti con le mani utilizza per muoversi sul mare due cavi che lo collegano allo speciale aquilone che gonfiandosi col vento diventa una vera e propria vela che dà forza e direzione al surf.
Presso il centro allora i principianti possono prendere le prime lezioni per affacciarsi sul magico mondo di questo sport, mentre i praticanti già esperti trovano un servizio completo di noleggio delle attrezzature più all'avanguardia e di assistenza tecnica.E a fine giornata, dopo essersi stancati e soddisfatti con il divertente kitesurf, e perchè no magari con il più "semplice" windsurf, ci si può dedicare ai piacere della tavola e dell'enogastronomia, attività che nelle Marche tutte e nella stessa provincia di Ancora riservano piacevolissime sorprese. Allora ecco che per la cena si può scegliere di prenotare un tavolo alla tranquilla Trattoria Rimante(tel. 071.7929384) di via Pisacane, proprio nel centro storico di Senigallia, dove si possono assaggiare ogni sera piatti tipici della tradizione anconitana, come i passatelli e la crema di ortiche con la casciotta di Urbino. Anche per il soggiorno in zona c'è l'imbarazzo della scelta, perchè nel territorio di Senigallia e nelle immediate vicinanze ci sono diverse strutture di vario tipo nelle quali non manca mai la tipica e genuina ospitalità marchigiana. Tra queste l'Arca di Noè Country House, elegante agriturismo con piscina e ristorante, e l'Albergo Moretti, struttura che offre appartamenti per vacanza di recente costruzione. E infine in zona saranno felici anche i golosi: a pochi km da Senigallia, nel piccolo borgo di Chiaravalle, in corso Matteotti, si trova un posto per lo shopping gastronomico da non perdere: è l'Antica Pasticceria Pasquini, storico negozio dove acquistare tantissime specialità a base di cioccolato.