Da Ugento ritorniamo sulla costa: dovremo arrivare a Gallipoli e consigliamo di percorrere la litoranea per continuare la nostra carrellata di torri costiere d'avvistamento. La prima che incontriamo è Torre Suda (adattata a cisterna, i suoi muri 'trasuderebbero' acqua), circolare e alta 13,5 metri.

Sul promontorio di Punta Pizzo sorge la bianca Torre del Pizzo. La sua base è a tronco di cono e la parte superiore cilindrica. Diversa è Torre San Giovanni La Pedata, dalla forma tronco-piramidale; in buono stato di conservazione è in progetto la sua destinazione a museo didattico.

Siamo arrivati a Gallipoli, stupenda cittadina della costa ionica. Il suo centro storico si allunga su un'isola collegata alla terraferma da un grande ponte in muratura: una cittadina protetta dal mare all'esterno e dal Castello Aragonese contro le incursioni via terra. Il Castello è posto a ridosso del ponte, a racchiudere Gallipoli Vecchia, circondata dal mare e cinta da mura. La fortezza si mostra ai nostri occhi secondo i rifacimenti angioini prima e aragonesi poi, ma risale almeno al XIII secolo. Ha una struttura quadrangolare munita di quattro torri più una quinta, il Rivellino, più bassa e larga, staccata dal nucleo centrale del Castello: serviva da avamposto difensivo, mentre oggi d'estate è un cinema all'aperto.

Castello Aragonese di Gallipoli
Via Rampa Castello – Gallipoli
Tel. 0833.275538
www.comune.gallipoli.le.it

A completare il sistema di protezione nelle mura di circa 2 km che circondano la città erano presenti diverse torri: Torre di Sant'Agata o delle Saponere, Torre della Purità, Torre di San Giuseppe, Torre di San Francesco da Paola, il Baluardo di San Francesco d'Assisi e il Fortino della Madonna degli Angeli.

In Piazza Aldo Moro, all'ingresso della città nuova, vicino al Ponte si trova un antico monumento dall'importante valore storico-artistico: la Fontana, un connubio di stili ed epoche che racconta l'anima di Gallipoli. Il suo originario impianto, secondo alcuni, è greco, risalente al III secolo a.C., su cui poi, in piena età rinascimentale, sarebbe stata aggiunta una facciata riccamente scolpita.

Consigliamo una passeggiata tra i caratteristici vicoli di Gallipoli, ricchi di palazzi storici e chiese.