Chi non conosce la carta di Amalfi? In principio era il papiro, quello degli antichi Egizi, poi arrivarono gli amalfitani e la carta assurse a opera d'arte. Be', forse non è andata proprio così e magari la storia è un po' più complicata, ma è un dato di fatto che tutti, ancora oggi, si tolgano il cappello davanti alla carta di Amalfi, realizzata a mano dai maestri artigiani. Tutto è cominciato nel lontano I secolo a.C. nella ancor più lontana Cina: è lì che la carta è stata inventata per poi essere esportata, attraverso le vie carovaniere della Persia e del Medio Oriente, fino ai paesi arabi della Spagna e dell'Africa settentrionale. Ed è qui che entra in scena Amalfi, o meglio, l'antica Repubblica Marinara, i cui valorosi uomini fin dal X secolo erano presenti in Sicilia e nei principali porti dei califfati arabi, come Alessandria, Il Cairo, Kairuan... E fu quasi un gioco, per loro, carpire tutti in segreti delle tecniche di fabbricazione della carta artigianale. E non ci volle molto perchè, come spesso accade, gli allievi superassero i maestri.

Una supremazia, quella della produzione artigianale della carta Amalfi, che neppure la polvere dei secoli ha scalfito: non a caso anche oggi, nell'era del web e della posta elettronica, in tutto il mondo la carta per le partecipazioni di nozze più sofisticate, i menu più raffinati, le lettere più esclusive, i biglietti da visita più eleganti sono vergati sulla prestigiosa carta a mano prodotta ad Amalfi con quella tecnica ultramillenaria che vede i fogli realizzati singolarmente, morbidi, limpidi, con tutti e quattro i lati intonsi e con l'impronta dei feltri di lana. Un vero primato, insomma. La cui storia rivive e si può ripercorrere passo dopo passo visitando il Museo della carta di Amalfi (www.museodellacarta.it ).

Per saperne di più

Il Museo della carta (http://www.museodellacarta.it/) è ad Amalfi, in via Delle Cartiere 24 e, nelle sue sale, si può assistere alla realizzazione di fogli in carta a mano e vedere gli antichi mulini ad acqua funzionanti grazie alla potenza del torrente Canneto. Orari: marzo-ottobre, 10-18.30, domenica compresa; novembre-febbraio 10-15.30, lunedì chiuso.

La Cartiera Amatruda (www.amatruda.it), è la più antica d'Europa e si trova ad Amalfi, in via delle Cartiere 100.

Informazioni su Amalfi: www.comune.amalfi.sa.it, www.amalfitouristoffice.it.