La Palazzina dei Giardini a Modena come non si era mai vista: trionfo del colore, della sua energia e della sua potenza, in un contenitore architettonico che risulta completamente nuovo, trasformato per mano d'artista in dipinto tridimensionale.Come nella tradizione della Galleria Civica di Modena anche Katharina Grosse, artista tedesca che vive e lavora tra Düsseldorf e Berlino, allestisce qui la sua prima personale. Dalle tele di grandi dimensioni, agli oggetti, come pietre e palloncini, al terriccio, alle pareti, ai soffitti e ai pavimenti: nuovi e vecchi supporti pittorici per Katharina Grosse, fra le pittrici dell'ultima generazione che ha ottenuto maggiori riconoscimenti a livello internazionale. Dopo un intenso e lungo lavoro avviato all'inizio di agosto e operato ad hoc dalla Grosse all'interno dell'antica serra ducale, sarà inaugurata venerdì 19 settembre alle 18,00 alla Palazzina dei Giardini in corso Canalgrande a Modena la mostra "Un altro uomo che ha fatto sgocciolare il suo pennello". Un titolo ironico che allude sia a una tecnica e a un movimento pittorico specifico, il "dripping", i cui protagonisti comprendono nomi noti che vanno da Max Ernst a Jackson Pollock, sia alla pittura come una pratica per lungo tempo di predominanza maschile. Fino al 6 gennaio 2009 saranno presentate tele di grandi dimensioni e una serie di pitture in volume su oggetti diversi, sassi, palloncini, terriccio.Interessata principalmente al "come" della pittura - e cioè al gesto liberato dal limite circoscritto della tela - Grosse compie gesti pittorici senza interruzioni: lavora con un compressore con cui, idealmente, può fare pennellate senza fine, evitando di utilizzare la tela come unico supporto. Costantemente alla ricerca di nuovi materiali, sperimenta così la resa e la potenza del colore e ottiene un'immagine che risulta continuamente in movimento.Il visitatore, all'interno di un mondo astratto e completamente dipinto, si farà guidare dalle suggestioni cromatiche che troverà nel corso della visita, percorrendo lo spazio espositivo come un continuum: le immagini si rincorreranno lungo le sale della Palazzina così che ciascuno, più che vedere quello che avrà davanti in quel momento, si ricorderà di quello che ha appena visto. Per saperne di più www.galleriacivicadimodena.it http://turismo.comune.modena.it/ Consigli di Viaggio Dove dormire Hotel Castello Via Pica, 321 41100 Modena Tel. 059.361033www.hotelcastello-mo.it Hotel EstenseVia Berengario, 1141100 MODENA (MO )Tel. 059.219057www.hotelestense.com Dove mangiare Abetaia Malpigli Ristorante Locandavia Vignolese, 148741100 MODENA (MO )Tel. 059.469516 www.acetaiamalpighi.it Ristorante Al Cantone Via Canaletto Nord, 116341100 MODENA (MO )Tel. 059.318041