Vi piacerebbe sapere su quali matrici si fonda l'artigianato tipico della provincia di Trento? Vorreste capire meglio quali usi andava ad assolvere in passato e quali tesori ha tramandato alle nuove generazioni di maestri artigiani? Se la risposta è sì, il consiglio migliore è quello di andare senza esitazione a San Michele all'Adige, un piccolo comune in provincia di Trento che conta poco più di 2.600 abitanti, ma che vanta uno dei più istruttivi musei di tutto il Trentino per chi è in cerca di informazioni sulla storia e l'evoluzione dell'artigianato in questo splendido angolo d'Italia: è il Museo degli usi e costumi della gente trentina, ospitato nell'ex monastero fortificato degli Agostiniani, il cui nucleo più antico risale addirittura alla prima metà del XII secolo.

Un giro per le sale del museo rappresenta una sorta di percorso ideale nella storia dell'artigianato tradizionale del Trentino. Un'intera sezione, per esempio, è dedicata all'artigianato del rame, grazie al quale anticamente ogni famiglia poteva avere a disposizione ogni tipo di contenitore di uso domestico. A differenza del ferro, il rame si lavora a partire dallo stato fuso: il materiale, colato in appositi crogioli di creta refrattaria, viene fatto solidificare in calotte, che sono poi passate sotto magli a testa d'asino mossi dalla forza dell'acqua. Sotto il maglio, la calotta si assottiglia in conche sempre più sottili. Nel museo si possono ammirare molti esempi ottenuti dalle abili mani degli artigiani del rame: dai paioli ai secchi, dagli scaldaletto alle teglie, dalle cuccume da caffè sino dalle grandi caldaie che venivano utilizzate nei caseifici.

Ma all'interno del museo molto spazio è dedicato anche a un'altra nobile, oltre che utilissima, forma di artigianato tipico trentino: la lavorazione del ferro. Vi è infatti esposta anche una fucina del fabbro ferraio, grazie alla quale venivano realizzati gli attrezzi indispensabili al lavoro nei campi. È il maglio l'elemento principe della fucina: viene mosso dalla forza dell'acqua e, sotto di esso, il lingotto di ferro da forgiare riceve una prima impronta che consente di lavorarlo poi all'incudine. Anche la mola, necessaria per rifinire gli strumenti da taglio, viene azionata dall'acqua. Quali capolavori d'arte siano stati creati dagli artigiani trentini del ferro, lo testimonia ampliamente la ricca collezione di oggetti esposta nel museo di San Michele dell'Adige: preziose serrature e chiavi del Seicento e del Settecento, ma anche pomelli, piastre, chiavistelli, catenacci, maniglie e lucchetti, nonchè macchine da orologio di campanile, pesi, marchingegni da orologeria, ostiari e persino chiodi di tutti i tipi, rigorosamente fatti a mano.

Un'altra grande tradizione trentina in tema di artigianato popolare è quella riferita alla tessitura: all'interno del museo si possono osservare telai di tutte le misure, da quelli più grandi destinati alla realizzazione di stoffre, a quelli più piccoli per le fettucce. Inoltre, le sale del museo ospitano numerosi campioni di tessuti popolari di varie epoche oltre che cardi per cardare la lana, fisi, rocche, filatoi e orditoi. Non mancano neppure i "Libri dei tocamenti", cioè delle specie di quaderni-manuali alle cui pagine il tessitore affidava tutto il suo patrimonio di conoscenze, nonchè lo schema grafico, per la realizzazione dei tessuti tradizionali, comprese le sue varianti personali, in modo tale da poter tramandare la sua arte all'interno della famiglia senza paura che qualche segreto rimanesse sconosciuto.

Per saperne di più

Museo degli usi e costumi della gente trentina

via E. Mach, 2

38010 - San Michele all'Adige (TN)

Tel. 0461650314

www.museosanmichele.it

Comune

www.comune.sanmichelealladige.tn.it

Come arrivare

In auto

Autostrada A22 del Brennero

uscita San Michele all'Adige-Mezzocorona

info: www.a22.it

In treno

Stazione Mezzocorona

Info: www.trenitalia.com

Consigli di Viaggio

Dove Dormire

Hotel Cantaleone

Via Tonale, 23 - Frazione Grumo

38010 San Michele all'Adige (TN)

Tel. 0461 650134

Garnì la Vigna

Via Postal, 9 - Località Grumo

38010 San Michele all'Adige (TN)

Tel. 0461650276

Dove Mangiare

Ristorante Da Pino

Via G. Postal, 39 - Frazione Grumo

38010 San Michele all'Adige (TN)

Tel. 0461650435

Ristorante Pizzeria Montereale

Via Brennero, 14

38010 San Michele all'Adige (TN)

Tel. 0461650182