I porti turistici sono uno dei punti di attrazione per il turismo italiano. Vista la conformazione della nostra penisola, allungata sul mare e circondata dall'acqua, i porti turistici costituiscono l'approdo naturale per chi vuole dedicarsi al turismo nautico intorno alle coste italiane.
Senza dimenticare tutta una serie di porti piccoli e grandi aperti lungo anse, golfi e insenature, è interessante soffermarsi su un'iniziativa particolare.

Italia Navigando
Nel giugno 2002 , è stata costituita Italia Navigando, con l'obiettivo di promuovere e valorizzare il patrimonio paesaggistico, storico e culturale delle coste italiane attraverso la realizzazione di una rete di porti turistici. Nelle regioni meridionali, dove si registra un netto ritardo, cresce, infatti, il rischio di subire la concorrenza di altri Paesi del bacino mediterraneo, come Tunisia, Grecia e Turchia.
In particolare i porti inseriti in questa rete di Italia Navigando devono avere infrastrutture e servizi specializzati per la nautica da diporto, mentre in genere la situazione dei porti turistici italiani è molto disomogenea, sia nella distribuzione lungo la penisola, sia nelle attrezzature.
Questi sono i porti turistici inseriti nelle rete Italia Navigando, che offrono quindi ottime garanzie.
Il porto di Brindisi, moderno e sicuro, sorge in un'ansa particolarmente attraente del territorio.
Il porto di Capri può ospitare 310 imbarcazioni e navi con lunghezza fino a 60 metri ed è dotato di tutti i comfort e servizi di assistenza nautica.
Il porto di Policoro in Basilicata può ospitare 412 posti barca fino a 18 metri.
A Procida il porto appena ultimato dispone di 491 posti barca fino a 30 metri.
In Puglia il grande porto di Taranto offre 254 posti barca su pontili galleggianti ed una banchina per imbarcazioni fino ai 40 metri.
Il porticciolo turistico di Portisco, in provincia di Oristano, offre 589 posti barca fino a 90 metri su fondali in banchina fino a 10 metri ed è in grado di accogliere anche megayacht con elevati pescaggi.
Per svolgere turismo nautico in Sardegna ottimo anche il porto turistico di Teulada che offre 155 posti barca fino a 30 metri, su fondali fino a 4 metri.

Per svolgere turismo nautico in Sicilia, invece, Marina di Villa Igiea è il top. E' infatti il porto di Palermo dedicato esclusivamente al turismo nautico. Situato in località Acquasanta in un ambiente molto suggestivo, è abbracciato da palmizi e dal bellissimo mare blu dell'isola siciliana.
Alle spalle è circondato dai monti che, in questo tratto di costa, s'innalzano scoscesi e ripidi sul mare, costituendo una barriera naturale contro i venti di Nord-Ovest.
Il Marina, con fondali sabbiosi sino ai 5 metri di profondità, offre 379 posti barca su pontili fissi e galleggianti per imbarcazioni sino ai 65 metri di lunghezza e garantisce assistenza 24 ore su 24. Grazie alla sua favorevole posizione, i diportisti possono godere di una notevole varietà di itinerari turistici con montagne uniche, coste attraenti ed isole incantevoli quali l'Isola delle Femmine nell'area marina di Capo Gallo o l'Isola di Ustica.
Ottimo per svolgere turismo nautico in Sicilia anche il porto turistico Cala dei Normanni, situato nella frazione di Arenella, all'estremità occidentale del Golfo di Palermo, comodo soprattutto per la vicinanza al centro città. Con il fondale sabbioso e profondo dai 4 ai 7 metri, Cala dei Normanni è dedicato alle piccole imbarcazioni e gommoni, lunghi fino a 8 metri.


Per saperne di più

www.artemotore.com
www.sviluppoitalia.it
info@italianavigando.it