Lo sappiamo sin troppo bene...sono i più buoni e, probabilmente anche chi non li adora, li mangia. Cosa? I Confetti di Sulmona, uno dei prodotti tipici abruzzesi per eccellenza, la cui originalità di produzione è attestata da documenti risalenti al XV secolo. Due sono le prerogative della loro realizzazione: la prima consiste nelle materie prime necessarie per la loro produzione, le rinomate mandorle di Avola e nel procedimento adottato che vede protagonista la confettatura lenta: una metodologia che lascia depositare intorno alle mandorle un quantitativo minimo di sciroppo di zucchero e a intervalli regolari, in modo da avere una copertura risultato di strati uniformi. La seconda prerogativa consiste, invece, nella lavorazione artistica dei confetti stessi, utilizzati per dar vita a piccole opere d'arte come composizioni di fiori, grappoli, cestini e quanto l'estro e la tecnica sono in grado di realizzare.

Una delle aziende leader nel settore è l'Azienda Pelino che dal 1793 pone la tradizione come principio unico per ottenere la piena soddisfazione del cliente. Tutti i confetti sono realizzati seguendo i metodi dell'antica tradizione confettiera: senza glutine, amidi e maltodestrine e, per questo motivo, compatibili con alcune intolleranze alimentari come la celiachia. Un'azienda che del "confetto" ha fatto il proprio lavoro, elevandolo ad una forma d'arte proprio in virtù delle bellissime composizioni di fiori e frutta che vengono realizzate.