Immerso nello stupendo panorama del Monte Acuto, sul versante meridionale della Catena del Limbara, il comune di Pattada, in provincia di Sassari, conserva con orgoglio il culto di antiche tradizioni artigianali: le stesse che hanno contribuito a renderne celebre il nome in tutto il mondo grazie ai suoi "resolzas", ovvero i meravigliosi coltelli artigianali a serramanico caratterizzati da lame di ottima fattura e manici di corna di muflone finemente decorato.
Quella di Pattada è una lavorazione che ripercorre in modo magistrale la strada di una delle più remote tradizioni dell'isola, quella appunto del tipico coltello sardo: rigorosamente a serramanico, in acciaio rifinito e con il manico in corno di muflone o di montone che, nelle versioni maggiormente pregiate, può anche essere finemente decorato con applicazioni in argento. Botteghe che creano e propongono questo particolare tipo di coltello si trovano in molti centri della Sardegna, ed è universalmente riconosciuto che gli artigiani di Pattada siano tra i più abili e raffinati. Si chiama "sa pattadessa" il vero coltello di Pattada, ed è un autentico gioiello: discendente diretto del "sa còrrina", un atavico coltello con manico in corna di capra, "sa pattadessa" non ha ne' molla ne' fermo, ha la lama a "foll'e murta", cioè a foglia di mirto, alla quale cui viene data tempera e filo grazie a processi di lavorazione gelosamente custoditi e tramandati da una generazione all'altra. L'impugnatura, invece, è di linea molto semplice.

Tradizione vuole che a dar vita ai primi coltelli pattadesi siano stati, nell'Ottocento, i fratelli Mimmia e Giuseppe Bellu. In realtà, le radici di questo che è ormai diventato un oggetto di culto sono molto più remote: è nato per semplici ragioni di utilità pratica, perchè ai pastori serviva una buona lama adatta alla lavorazione delle carni e delle pelli oltre che per la difesa. Oggi, però, "sa pattadessa" ha assunto forme tali da divenire un piccolo capolavoro artistico capace di accendere la passione in tanti collezionisti. Merito anche dei preziosi manici in corno di muflone o di montone, materiali ideali non soltanto per la compattezza, ma anche per la bellezza dei colori e delle venature.

Per saperne di più

Comune di Pattada - www.comunas.it/pattada