Spiagge bianche e solitarie, lambite da un'acqua che offre tutte le tonalità del verde e dell'azzurro: siamo nel nord della Sardegna, nella zona dell'arcipelago di la Maddalena, tra i magici panorami della Gallura e della Costa Smeralda: una zona, compresa nella nuova provincia di Olbia Tempio che da sempre è un eden per gli amanti del mare e della vela. Non per nulla, ogni anno, tra queste acque incontaminate si svolgono alcune delle regate più importanti del panorama italiano e mondiale – dalla Sardinia Cup alla Maxi Rolex Cup – e ogni estate incrociano gli yacht dei vip dello sport e dello spettacolo. Per chiunque ami andare a vela e la vita di mare all'aria aperta è possibile vivere queste emozioni e questa natura selvaggia, che la Sardegna settentrionale e in particolare l'arcipelago de la Maddalena offrono in grande quantità, a partire dal mese di maggio quando il clima è caldo al punto giusto. Basta prendere una barca, anche piccola, e puntare la propria prua verso le tante calette e spiagge nascoste lungo il litorale che da Golfo Aranci si allunga verso nord tra la Gallura, la Coste Smeralda e le isole grandi e piccole, ma tutte bellissime, come Caprera, che fanno parte dell'Arcipelago de La Maddalena.

E anche chi non possiede una barca, ma ama comunque il fascino millenario dell'andar a vela in Sardegna, può godersi un soggiorno tra queste acque uniche al mondo noleggiando un'imbarcazione a vela proprio tra maggio e giugno, proprio quando l'arcipelago de la Maddalena è ancora poco frequentato dai vacanzieri estivi e si può vivere ancora più a fondo e con partecipazione contatto con la natura. Boomerang Yachting & Charter (www.boomerangcharter.it) noleggia barche a vela di diverse dimensioni nelle cui tariffe sono comprese le tasse che bisogna obbligatoriamente pagare per navigare tra le scenografiche acque del Parco Naturale dell'Arcipelago de La Maddalena. E allora, una volta messa in mare la propria prua, per divertirsi ed emozionarsi, basta fare rotta verso le tante splendide baie che la costa della provincia di Olbia Tempio offre ai lupi di mare.

Come non programmare allora sul proprio personale diario di bordo una sosta o una visita alle baie di Cala Corsara e del Pevero. La prima, posizionata sulla costa meridionale dell'Isola di Spargi – terza isola per grandezza dell'Arcipelago de La Maddalena -, è formata da quattro diverse piccole spiagge, circondate da ginepri e ginestre che danno loro un profumo e un'atmosfera unica e selvaggia. La seconda si trova invece sulla costa del comune di Arzachena, in piena Gallura, ed è circondata da enormi e scenografiche scogliere a picco sul mare. Senza dimenticare di fare tappa alla mitica Spiaggia Rosa dell'isola di Budelli, una delle più belle dell'arcipelago de la Maddalena, che deve il proprio nome al colore della sabbia, ricca di frammenti di corallo, conchiglie, gusci di molluschi e piccolissimi pezzetti di granito. E se tra una strambata e l'altra venisse voglia di una cena tranquilla sulla terraferma, un posto ottimo per fermarsi è il ristorante La Volpe di Budoni (www.ristorantelavolpe.com), posto tranquillo dove si gustano le tante specialità di pesce della Sardegna.