Caratteristici del territorio di Reggio Calabria sono le fiumare, corsi d’acqua il cui andamento percorre grandi dislivelli e tragitti brevi, creando vasti avvallamenti nel suolo. La più grande fiumara dell’area grecanica è quella dell'Amendolea, costellata di ciottoli e circondata da agrumeti e piante di ginestra.

Il suo nome potrebbe derivare dalla presenza, lungo le sue sponde, di parecchi alberi di mandorlo, nel cui dialetto locale vengono detti "mmenduli". L'Amendolea nasce nel cuore del Parco Nazionale dell'Aspromonte, crea meravigliose cascate e poi percorre 31 chilometri per sfociare nel Mar Ionio, nei pressi di Condofuri.

La fiumara, scendendo dalle montagne dell'Aspromonte ha creato, nei millenni, la rigogliosissima e fertile Valle dell'Amendolea. Inoltre, come tutte le fiumare, anche la Fiumara Amendolea è ricca d'acqua d'inverno e quasi a secco durante il periodo estivo.