Aceto di mele e aceto di miele

L'aceto di mela non è solo un condimento. Ma è fondamentale che venga prodotto da un buon succo di mela appena spremuto, non dagli scarti di altre lavorazioni, ed è anche importante scegliere un aceto di origine biologica poiché nella pressatura la buccia della mela non viene tolta. A volte, per via del colore, lo si confonde con l'aceto di miele, ma si tratta di due prodotti completamente diversi, anche se entrambi ricchi di componenti benefiche per l'organismo umano. L'aceto di mele biologico è anche e soprattutto un integratore alimentare ricco di principi naturali, ma quando lo si acquista è molto importante conoscere la qualità della materia prima utilizzata e verificarne il colore: deve essere dorato e può tendere al rosato.

Come si ottiene?

L'aceto di mele si produce in diverse regioni d'Italia, ma una delle zone in cui la produzione di aceto di mele biologico è più intensa è l'area della provincia di Udine. La coltivazione di meleti con criteri da agricoltura biologica qui è all'avanguardia, il che garantisce una disponibilità di materia prima eccellente. Ma come si ottiene l'aceto di mele? Il succo di mela fresco, viene fermentato in botti di legno sino a ottenere un buon sidro. Questo viene trasformato in aceto da un tipo di Acetobacter che è presente anche nell'organismo umano. Quando, dopo alcune settimane, raggiunge un tasso di acidità del 5% circa, può essere imbottigliato, oppure può essere lasciato a invecchiare ulteriormente nelle botti di legno, migliorando ancora le sue caratteristiche. La possibilità o meno di un lungo invecchiamento dipende, ovviamente dalle caratteristiche della materia prima utilizzata.

Le proprietà benefiche

L'aceto di mele biologico aiuta a velocizzare il metabolismo: un cucchiaio prima dei pasti, anche diluito in mezzo bicchiere d'acqua, aiuta a bruciare i grassi e quindi a perdere peso, così come, grazie all'apporto di potassio, aiuta a migliorare l'equilibrio idrico del corpo. Può dare un valido aiuto anche in caso di disturbi renali: basta prendere 3 bicchieri d'acqua al giorno con aggiunto un cucchiaino di aceto ciascuno e già dopo 5-6 giorni ci sarà un miglioramento.
Pur essendo acido, l'aceto di mele è un regolatore del pH all'interno del nostro corpo: perfino chi soffre di iperacidità trova giovamento assumendo durante il pasto un bicchiere d'acqua con un cucchiaino di aceto di mele.

Il calcio è presente in quantità importanti, tanto da favorire – se si fa uso regolare dell'aceto - la fissazione del minerale nei denti e nelle ossa. Inoltre, è notevole il contenuto di vitamina B2 e B3, contiene anche fosforo, cloro, magnesio, calcio, zolfo, ferro, fluoro, silicio.

Per saperne di più

www.friulitipico.it

www.friulidigusto.it

www.taccuinistorici.it