La pietra di Carniglia rappresenta, tra le materie prime che caratterizzano l’artigianato tradizionale parmense, un’eccellenza che merita davvero di essere conosciuta. Infatti, questa bellissima pietra arenaria scura e molto uniforme tipica dell’Alta Val di Taro, viene ancora estratta in quattro cave di Bedonia e della frazione di Carniglia.

Leggende e monumenti creati con la pietra di Bedonia

Da sempre presente nell'edilizia rurale e artistica della provincia di Parma, la lavorazione artigianale della pietra di Carniglia ha raggiunto il massimo del suo splendore intorno alla metà dell’Ottocento, quando gli scalpellini parmensi toccarono vertici di specializzazione artistica tali da renderli famosi ben oltre i confini locali. Indicata sia per interni, sia per esterni, la pietra di Carniglia lega le origini della sua fortuna a una leggenda: si narra infatti che fu solo grazie a un intervento miracoloso di San Bernardino che gli abitanti di Bedonia vennero a conoscenza della presenza, nel sottosuolo del paese, di quella bella pietra color grigio-argento destinata a diventare, nel tempo, una delle maggiori ricchezze del territorio. Molte, e tutte di pregevole interesse artistico, le testimonianze monumentali in cui la pietra di Carniglia è indiscussa protagonista, come per esempio la facciata della Chiesa di Carniglia, realizzata nel 1938 utilizzando i tipici blocchi di pietra arenaria, il bellissimo sagrato prospiciente l’edificio di culto e molte delle case del borgo.

Sempre in primo piano

Attività artigianale che non conosce oblio, la lavorazione delle pietra di Carniglia costituisce ancora oggi un’attività principe nell’economia locale, e non mancano abilissimi scalpellini conoscono tutti i segreti di questa magnifica materia prima e sanno ricavarne veri e propri capolavori artistici. Non solo: alla pietra di Carniglia è dedicato un importante "Simposio Internazionale di Scultura" che ormai da anni si svolge proprio a Bedonia e contribuisce a incrementare la conoscenza della tipica arenaria parmense a livello internazionale.

 

Per saperne di più

www.comune.bedonia.pr.it
www.valtaro.it
www.bedonia.info