C'è un paese, a una manciata di chilometri da Lecce, che sembra riassumere in sè tutta la magia del Salento. È Casalabate, frazione a una quindicina di chilometri dal capoluogo conosciuta non solo per il suo mare splendido che ne fa una delle località balneari più gettonate della costa salentina, ma anche per i suoi monumentali che parlano di una storia antica. Già, perchè sulla scogliera che cinge questo piccolo borgo di pescatori da sempre meta privilegiata negli itinerari da intenditore, si erge maestosa una splendida torre d'avvistamento a due piani: è la Torre Specchiolla, perfettamente conservata nonostante gli anni che ha, visto che è stata eretta all'alba del Quattrocento per proteggere la gente del posto, e tutto l'entroterra, dai terribili attacchi dei feroci Saraceni.
Ma non è questo l'unico gioiello di Casalabate: basta proseguire di poco lungo la strada provinciale che unisce il paese a Squinzano, ed ecco che ci si trova davanti a un altro capolavoro che racconta pagine di un passato lontano, ma vividissimo. È l'Abbazia di Santa Maria di Cerrate, uno dei siti medioevali più famosi del territorio salentino. Certo, viene spontaneo chiedersi: ma se è a Casalabate, perchè mai si chiama di Cerrate? Giusta curiosità che merita di essere appagata: perchè anticamente fu battezzata così la località in cui l'abbazia venne costruita, probabilmente derivando il nome dagli alberi di cerro di cui, secondo la tradizione la foresta del Salento era un tempo ricchissima, oppure, e anche questo è probabile, perchè la zona era popolata da numerosi cervi.
Comunque sia, di sicuro le origini dell'insediamento sono remote: il complesso comprende un monastero e una chiesa in stile romanico che risale addirittura all'anno Mille. Dapprima sede di un importante convento italo-greco, quindi, fino al Cinquecento, importante centro religioso e culturale, l'Abbazia venne infine trasformata in masseria. E oggi, nell'edificio vicino alla chiesa, è ospitato un interessante Museo delle Tradizioni Popolari Salentine: un tempio della tradizioni che vale davvero la pena di visitare. Al suo interno, infatti, sono conservati oggetti cerimoniali, utensili e macchinari che aprono squarci rivelatori sugli usi, i costumi e la vita quotidiana della gente di Puglia.

Per saperne di più

www.comune.lecce.it
www.guidasalentonline.it
www.viaggiareinpuglia.it


Consigli di Viaggio

Dove dormire

B&B Beautiful Lecce
Via Lequile, 163
73100 Lecce
Tel. 0832.351002

Bed & Breakfast La Piazzetta
Piazza SS. Addolorata, 12
73100 Lecce
Tel. 0832.279972

Dove mangiare

Trattoria Cucina Casereccia
Via Colonnello Costadura, 19
73100 Lecce
Tel. 0832/245178

La Torre Di Merlino
Vico G.B. del Tufo, 10
73100 Lecce
Tel. 0832/242091

Corte dei Pandolfi
Corte dei Pandolfi, 3/4
73100 Lecce
Tel. 0832.332309

Ristorante Pizzeria Il Covo
Via Sozy Carafa, 58/60
73100 Lecce
Tel. 0832.301566

Ristorante Adriatico
Via Adriatica Km2
73100 Lecce
Tel. 0832.399210