I sassi in questione sono quelli di Sassi Vivaci, l'associazione culturale nata nel 2001 nel Comune di Barge, situato sulle pendici del Monte Bracco, in Provincia di Cuneo, all'interno della Comunità Montana Valli Po, Bronda e Infernotto, con l'obiettivo di creare progetti culturali in ambiti territorialmente svantaggiati, creando i requisiti per uno sviluppo culturale ed economico alternativo. Partendo da questa premessa, l'associazione ha proposto al Comune di Barge l'istituzione del Museo Civico d'Arte Contemporanea en plein air: Aperto.
Aperto, istituito nel 2002 con le finalità di valorizzare il patrimonio artistico locale e di facilitare l'approccio d'arte moderna e contemporanea, è situato vicino al centro storico del Comune di Barge. Il progetto museale propone un percorso espositivo di opere d'arte pubblica realizzate da giovani artisti italiani e stranieri e si inserisce nel quadro di un più generale progetto di recupero e riqualificazione ambientale dell'area che unisce il Castelvecchio inferiore al Castelnuovo superiore, intrapreso da alcuni anni da parte dell'amministrazione comunale. Il nome del museo trae giustificazione dalla relazione con l'elemento geografico, ma anche dalla volontà di rendere il museo un luogo aperto, appunto, alle contaminazioni dell'arte contemporanea. Con quest'intento al fine di assicurare continuità, ulteriore visibilità e motivi di crescita al progetto, l'associazione ha ideato il concorso annuale di sculture e installazioni Sassi Vivaci, che promuove la realizzazione di progetti artistici site-specific. Il concorso è aperto a tutti gli artisti italiani e stranieri che progettino le proprie opere in stretto legame con l'area museale e con il contesto storico, culturale e sociale di riferimento. Le opere selezionate e giudicate vincitrici costituiscono la collezione permanente del museo a disposizione gratuitamente dei visitatori tutto l'anno. Tra le iniziative legate ad Aperto, dal 2005 l'Associazione promuove il concorso di composizione musicale Opera Prima e il programma SaltAperto, finalizzato a consentire l'avvicinamento all'arte contemporanea e ai contenuti del Museo di un pubblico di bambini e ragazzi. In collaborazione con artisti di strada e giocolieri, SaltAperto propone laboratori creativi nell'area museale e visite guidate per tutti, cui si affianca, da quest'anno, il nuovo servizio di audioguide.
L'area di proprietà privata, concessa in comodato gratuito al Comune di Barge, è ricca di testimonianze storiche e paesaggistiche. All'interno del parco sono visibili i ruderi del Castelnuovo e del Castello Inferiore, distrutto dai Savoia nel 1363 e trasformato in convento francescano.

Per saperne di più

www.sassivivaci.org
www.comune.barge.cn.it
www.turismo.provincia.cuneo.it
www.cuneoholiday.com

Consigli di Viaggio

Dove dormire

Alter Hotel
Piazza Stazione, 1
12032 Barge (CN)
Tel. 0175.349092

Cuneo Hotel
Via Vittorio Amedeo II, 2
12100 Cuneo
Tel. 0171.681960

Dove mangiare

Ristorante D'Andrea
Via Bagnolo, 37
12032 Barge (CN)
Tel. 0175.345735

Ristorante Locanda Da Peju
Via Valle Po, 10
12100 Cuneo
Tel. 0171.412174‎