Un intero paese per albergo. Un'ospitalità senza confini, che solo l'albergo diffuso può regalare. Villaggi dal destino segnato che tornano invece a vivere e si reinventano. E offrono, senza tradire il passato, tutti i comfort e i plus che oggi chiediamo a una vacanza. Compreso il benessere. Accade anche nelle Marche, tra le alture dell'entroterra anconetano. In una terra di antichi borghi e castelli, ad Arcevia è nato, anzi rinato, San Settimio (Palazzo di Arcevia (AN) - Tel. +39 0731.9905): una tenuta dedita all'agricoltura biologica, la casa padronale, tante piccole casette sparse lungo strade tortuose e nel vecchio granaio ancora qualche camera. Non manca proprio nulla a quest'oasi di pace e natura: la riserva di caccia, il maneggio, l'area per il tiro con l'arco, il parco giochi per i bambini, la scuola di guida estrema in fuoristrada, la piscina e naturalmente la Spa.Nascosta dietro le architetture rurali tipiche di questi luoghi, ecco un'oasi esotica e minimalista dove concedersi coccole "dell'altro mondo".
I trattamenti, numerosi e piacevolissimi, hanno tutti gli aromi caraibici della linea cosmetica St. Barth. Da provare per esempio i trattamenti viso e corpo alla frutta esotica... La filosofia del centro benessere, poi, è quella orientale con una predilezione per ayurveda e yoga thai.
Davvero ampio e inatteso tra questo romantico pugno di case il menu dei pacchetti e percorsi wellness. Bastano anche solo un weekend o una manciata di giorni per rigenerarsi, scegliendo il proprio programma: rigenerante, riequilibrante, rilassante, beauty, energetico, riequilibrante, defatigante, sportivo. Il programma "Armonia mente e corpo", per esempio, prevede sauna, bagno turco, idro-relax, massaggio antistress psicosomatico, peeling corpo e massaggio relax. Da non trascurare, poi, sempre in tema di equilibrio psico-fisico, l'effetto terapeutico ed energizzante del contatto con la natura. Una bella cavalcata, una passeggiata nel verde o una pedalata non guastano certo...E per chiudere in bellezza, con una bella e salutare scorpacciata di sole e iodio, ci si può sempre spostare in riva al mare, a solo una quarantina di chilometri da qui, per una fine di vacanza "salmastra".