Alì Terme è un comune di appena 2500 abitanti che sorge ai piedi dei Monti Peloritani, a poco più di una ventina di chilometri da Messina e che si affaccia sulla riviera Ionica. Qui era già attiva una sorgente termale quando, nell’Ottocento, furono scoperte le due fonti delle Terme Marino e le cinque fonti delle Terme Granata Cassibile.

Le acque ipertermali di Alì Terme sgorgano a una temperatura tra i 39 e i 46° C. La loro composizione, salso-bromo-iodica e sulfurea, le rende idonee per i trattamenti inalatori, le docce nasali e la fangoterapia; ottimali per la cura di patologie della pelle, delle vie respiratorie e delle malattie reumatiche.

Lo stabilimento “Terme Marino” utilizza le acque dell’antica sorgente, attiva fin dal 1780, che scaturiscono a una temperatura di 39° C e che, per l’elevato contenuto di idrogeno solforato sono indicate nella cura delle affezioni respiratorie, uditive e osteoarticolari. L’impianto funziona sia come Centro termale, in convenzione con il Sistema Sanitario Nazionale, che come Centro Benessere, offrendo trattamenti anticellulite, cosmesi e massaggi. Un soggiorno presso Alì Terme rappresenta, dunque, l’occasione per una vacanza in pieno relax fra le acque curative e quelle di mare!

Il Comune di Alì Terme, centro molto piccolo, è posto in un’ottima posizione, in prossimità di Taormina e dei Giardini Naxos, oltre che del Capoluogo, pertanto consente piacevoli escursioni lungo la riviera e splendide uscite in mare aperto, alla scoperta della costa e dei fondali.