Città posta geograficamente quasi al centro dell'Italia e nella parte occidentale della provincia di Terni, Orvieto appare abbarbicata in cima a ripide rocce di tufo e dà subito l'idea di essere un posto davvero speciale. Per il suo centro ricco di fascino, storia e arte, ma anche per la natura spettacolare che ne circonda i confini urbani a pochissima distanza e che invita, soprattutto durante i mesi estivi, a venire da queste parti per dedicarsi all'attività sportiva all'aria aperta.
Trekking a piedi, a cavallo e in bicicletta sono le discipline regine dell'estate sportiva orvietana e grazie alle informazioni che si possono reperire facilmente dall'Ufficio Turistico del comune di Orvieto (info, tel 07633061) si possono organizzare splendide occasioni di turismo attivo. Non mancano però nemmeno siti internet che illustrano le possibilità sportive della zona. Proprio uno di questi (www.orvietoturismo.it/), ad esempio, segnala l'esistenza di un circuito di percorsi chiamato "Orvieto Trek e Bike" che prevede itinerari lunghi da un weekend a un'intera settimana, da percorrere a spasso o pedalando tra la incontaminata natura dell'Umbria, raggiungendo tra gli altri borghi incontaminati come Ficulle e Allerona o siti naturalistici unici come la Selva di Meana.

Evidenziato invece da un altro sito di informazioni turistiche su Orvieto e dintorni (www.orvietoonline.it/) è un itinerario soprattutto podistico e dall'incredibile fascino, anche se semplicemente percorribile da tutti. Si tratta dell'Anello di Monte Tigno, percorso che permette di uscire fuoriporta dal centro di Orvieto e, tenendo sempre in vista lo splendido Duomo cittadino, camminare per circa 4 ore attraverso la campagna umbra, incontrando conventi, sorgenti, monumenti etruschi e borghi medievali dall'atmosfera unica.
Usciti dalla Porta Maggiore di Orvieto, si raggiungono infatti, camminando tra i dolci colli della zona, i borghi di Sugano e Rocca Ripesena, oltre al panoramico castello di San Quirico. Infine, chi ama anche solo passeggiare immerso nella natura più vera, non deve perdersi un'opportunità unica e raggiungere, a soli 15 km da Orvieto, il territorio del comune di Alviano dove il WWF (info, tel. 0744903715) gestisce una splendida riserva lacustre. E' l'Oasi di Alviano, una zona lacustre dallo speciale ecosistema che funge da importante punto di sosta per innumerevoli varietà di uccelli migratori.
Camminando lungo i due "sentieri natura" approntati nella riserva si ammirano stagni e arbusti fioriti e ci si ferma ne capanni di osservazione per spiare i voli di aironi, beccacce e pavoncelle. E in una zona dalla natura prorompente non si può non pensare di fermarsi a soggiornare proprio in una struttura completamente immersa nel verde e nelle colline orvietane. Posizionato in cima a un colle alto 500 metri, l'Agriturismo Borgo San Faustino è un'azienda biologica di olte 250 ettari che offre un soggiorno rilassante e piacevole. Per non perdere poi nemmeno i gusti forti della prelibata gastronomia umbra, basta ritornare nell'antico centro storico di Orvieto: qui si trova la Trattoria Al Corsica. Il locale, che prende il nome da un quartiere della città, offre piatti regionali a base di agnello, cinghiale e funghi. E una volta in centro, infine, chi ama lo shopping di qualità può spendere una mezzora al Mago di Oz, divertente negozio dove si trovano sculture, carillon e oggetti d'arredo coloratissimi e artistici, realizzati artigianalmente e a mano da Giuseppe Rossella.