Apri motore di ricerca

Vini di Perugia DOC e DOCG

Già gli Etruschi e i Romani bevevano con gioia i vini umbri della zona di Perugia. Ora i comuni di Perugia, Deruta, Masciano, Fratta Todina, Monte Castello di Vibio e Piegaro (nella provincia perugina) e San Venanzo in provincia di Terni producono, nei territori a sud del capoluogo sulla destra del fiume Tevere, Colli Perugini Doc, che include vitigni autoctoni quali il Mostiola, il Tintarolo, la Pecorina e il Lupeccio. Il suolo di questa zona, generalmente argilloso con una forte componente calcarea, riscontrabile nel colore chiaro del terreno, nutre le viti per le varie tipologie dei vini prodotti a Perugia.

Vini Bianchi

Ai Bianchi appartengono Trebbiano, Verdicchio, Grechetto, Garganega e Malvasia. Il Bianco Colli Perugini ha quel giallo paglierino con riflessi lievemente verdi che accompagna gli occhi verso il profumo fruttato, gradevole, fino al gusto asciutto, fresco, delicatamente fruttato.
Caratteristiche adatte ad antipasti di pesce, minestra di riso con fegatini di pollo, frittata con salsiccia e formaggi freschi. Ai vini di Perugia Rossi e Rosati appartengono Sangiovese, Montepulciano, Ciliegiolo, Barbera e Merlot.

Vini Rossi

I rossi Colli Perugini esibiscono un rubino di varia intensità, profumo vinoso e delicato, gusto asciutto e sapido, di buon corpo, che ben si addicono a primi piatti con sughi di carne, arrosti, fagioli con le cotenne, selvaggina.

Vini Rosati

I vini di Perugia rosati, con quell'accento più fresco, esaltano torte rustiche, salumi freschi e formaggi a media stagionatura. Completano la gamma dei Colli Perugini il Novello, lo spumante e il Vin Santo.

Le DOCG di Perugia

Due sono le Docg in provincia di Perugia. Il Montefalco Sagrantino delizia i sensi in versione secca (da provare con cacciagione, arrosti, formaggi a pasta dura) e in quella del Passito (stupendo con pasticceria da forno e crostate a frutti rossi), ottenuti dalla vinificazione in purezza del Sagrantino, considerato vitigno autoctono. E il Torgiano Rosso Riserva Docg? Un principe tra i vini di Perugia, che omaggia carni cotte alla griglia e al forno, selvaggina e cinghiale in salmì. Come esempio di cultura materiale ecco il museo del vino di Torgiano, che mette in mostra, tra l'altro, numerosi ritrovamenti archeologici.

Claudia Farina
[ Chiudi ]