Caldo, sole… mare!

È arrivata l’estate e ci prepariamo a dei soleggiati picnic sulla spiaggia!!!

Telo, ombrellone, creme di protezione… e il cibo?! Una freschissima insalata di farro è l’ideale.

Ma anche il cibo ha bisogno di “protezione”. Le alte temperature, le numerosi occasioni di mangiare fuori casa, il più frequente ricorso a piatti freddi… sono fattori che contribuiscono a far aumentare il rischio di tossinfezioni alimentari.

 

Ma niente allarmismi… seguite queste semplici precauzioni per conservare il cibo in estate e non ci saranno problemi (soprattutto per i cibi da consumare fuori casa):
- rispettare le comuni norme igieniche (lavarsi le mani, igienizzare il piano di lavoro, ecc.)
- farli raffreddare per bene prima di riporli in frigo
- preparare gli alimenti non troppo in anticipo, per evitare tempi di conservazione troppo lunghi.

Per piatti freddi, come le insalate, bisogna fare maggiore attenzione: il farro (come il riso), una volta scolato, deve essere risciacquato con acqua fredda girandolo spesso per favorirne il raffreddamento omogeneo (solo quando sarà completamente raffreddato si potranno aggiungere gli altri ingredienti). Mettere l’insalata di farro in frigo in un contenitore con coperchio ma rimescolandolo più volte fino al momento del consumo (la temperatura non deve superare i 5 °C, a frigo non troppo pieno!).

 

Buona estate a tutti!!!
:)