foodiesPanini d’autore, pizzette esclusive e rustici eccezionali… l’alta gastronomia italiana non è fatta soltanto di grandi nomi, ma anche e soprattutto di piccole leccornie presenti in ogni dove…

Su questo concetto si fonda la nuova guida gastronomica ‘sui generis’ edita da Gambero Rosso.
Foodies non è come tutte le altre guide, è fuori dagli schemi, non assegna voti e non stila classifiche, ma presenta i cuochi più geniali e divertenti, i mercati più ghiotti e le botteghe più sfiziose. Si tratta di una sorta di ‘vademecum’ che raccoglie tutti gli artisti dei ‘cibi di strada e che costruisce itinerari pensati per riunire ‘tutto il buono che c’e’ in ogni città’.foodieslibro

Nella Guida, ogni regione e’ introdotta da un testimonial d’eccezione (un giornalista, un attore, un regista, un imprenditore) che rivela i suoi personali angoli del gusto. Tra i nomi più conosciuti sono: Dario Vergassola, Anna Bonaiuto, Carlo Mazzacurati, Maria Concetta Mattei, Massimo Ghini, Cesara Buonamici, Luca Madonia.

Adatta a chi il turismo lo vuole veramente gustare… Parola di Ory!